Travolto dalla porta, sfiorata la tragedia
La porta che è caduta addosso al portiere, che è almeno riuscito a evitare di rimanere incastrato sotto i pali

Travolto dalla porta, sfiorata la tragedia

Caiolo, il portiere del Piuro si era aggrappato alla traversa dopo un tiro: colpito in volto ha diverse fratture. L’incidente durante il campionato Csi di calcio a sette - Il dirigente Mattia Del Grosso: «Poteva finire peggio».

Si è aggrappato alla traversa, è stato travolto dalla porta ed è finito in ospedale a Sondrio, dove ieri mattina è stato sottoposto a tutti gli esami del caso. Tragedia sfiorata giovedì sera a Caiolo, poco prima delle dieci, sul terreno di gioco del campo di calcio situato in via Valeriana nei pressi dell’area del Golf Club quando erano in corso i minuti finali di Caiolo-Piuro, incontro valido per il girone B di promozione del campionato provinciale Csi di calcio a sette giocatori.

A rischiare grosso è stato Valerio Lisignoli, trentaduenne estremo difensore della formazione ospite. «Eravamo oramai alla fine dell’incontro e gli avversari hanno indirizzato verso la nostra porta un tiro destinato a uscire sul fondo - ha raccontato Mattia Del Grosso, dirigente accompagnatore del Piuro -, a quel punto il nostro portiere battezzando fuori la traiettoria del tiro s’è aggrappato con le mani alla traversa, in un attimo la porta gli è caduta addosso centrandolo in pieno viso».

Subito soccorso dalle persone presenti, il portiere della formazione valchiavennasca è stato trasportato in ambulanza in codice giallo, cioè di media gravità, alla volta dell’ospedale del capoluogo, dove attualmente si trova ricoverato: «Valerio ha riportato una serie di fratture all’orbita oculare, al setto nasale e allo zigomo, ma poteva finire anche peggio se non avesse avuto l’istinto di chinarsi ed evitare di rimanere incastrato sotto la porta - ha precisato Del Grosso -. Sono episodi che nessuno vorrebbe mai vedere e commentare in generale e non solo su un campo di calcio qualunque esso sia, è successo e da qui dobbiamo ripartire - ha aggiunto il dirigente sportivo - per fare in modo che situazioni così spiacevoli non si possano più ripetere in futuro». Alla luce di quanto successo e in attesa dell’arrivo dei soccorritori dall’ospedale di Sondrio, il direttore di gara ha immediatamente sospeso l’incontro.

In mattinata sull’episodio che ha interessato lo sfortunato portiere del Piuro, formazione con una lunga militanza nei campionati provinciali di calcio a sette giocatori, è intervenuto per commentare il grave incidente il presidente del comitato provinciale del Csi Pierluigi Tenni.

«A nome mio e di tutto lo staff della sezione calcio in seno al comitato provinciale del Csi auguriamo a Valerio di riprendersi presto e appena sarà guarito di riprendersi il suo ruolo lì in mezzo al campo dove siamo sempre stati abituati a vederlo all’opera - ha dichiarato Tenni -, in questo momento sono in corso le indagini per fare piena luce sull’episodio. Si tratta di fatti estranei allo sport che vorremmo mai accadessero su un rettangolo di gioco».


© RIPRODUZIONE RISERVATA