Traforo del Mortirolo: «Copiamo la Svizzera, avremo aria più pulita»
Tirano, Gian Antonio Pini

Traforo del Mortirolo: «Copiamo la Svizzera, avremo aria più pulita»

«Un collegamento ferroviario tra Tirano ed Edolo. Passeggeri sui vagoni ma anche le auto e i camion»

Torna l’idea del traforo del Mortirolo per collegare Tirano con Edolo. A rispolverare il progetto di cui si parla da decenni è il presidente della Comunità montana di Tirano, Gian Antonio Pini. «È vero che ci sono costi come 400 milioni di euro di investimento - precisa -, ma occorre attivarsi attingendo a canali europei per progetti ambientali. Nel progetto del 2011 si parla di traforo ferroviario e stradale. Io proporrei soltanto quello ferroviario che eliminerebbe la componente inquinamento. Ovviamente intendo dire che andrà realizzato un tunnel ferroviario che trasporti anche i mezzi, come già avviene in Svizzera».

Lo scenario di collegamento, prevede un tracciato ferroviario di complessivi 14 chilometri tra la stazione di Edolo (a 675 metri) e l’ingresso del vano interrato, sede della futura stazione di Tirano (a 405 metri in corrispondenza planimetrica degli attuali binari di stazione).


© RIPRODUZIONE RISERVATA