Venerdì 02 Agosto 2013

Tornano a brillare i calici

Sarà un sabato sotto le stelle

Presentata la nuova edizione di Calici di stelle, la prima ebbe inizio nel 1997

I sapori dei vini di Valtellina e le note del blues si incontrano nella notte di San Lorenzo: Calici di stelle 2013 porterà in città anche un concerto aperto a tutti con R.J. Mischo e la Texas Slim Blues Band, di scena in piazza Garibaldi.

«Un grande regalo alla città e ai visitatori», l’ha definito l’assessore al Turismo Cinzia Cattelini, per celebrare il sedicesimo compleanno di una manifestazione ormai tradizionale: come sempre l’appuntamento sarà per la sera del 10 agosto, sabato prossimo, nelle vie e nelle corti del centro storico, per degustare i migliori vini di Valtellina e brindare ai desideri nella notte delle stelle cadenti.

«Questa serata ormai è una consuetudine attesa per la nostra città – ha sottolineato Cattelini ieri a palazzo Pretorio, presentando l’edizione 2013 della festa – e negli anni ha saputo diventare una manifestazione di rilievo nazionale, con circa 15mila presenze alla scorsa edizione. La qualità dei vini valtellinesi ormai è apprezzata e riconosciuta nel mondo, il nostro obiettivo è qualificare sempre più l’evento di Calici di stelle per accendere i riflettori sulla viticoltura e sull’enogastronomia del territorio». Nel circuito delle Città del vino che ha ideato la manifestazione, ha spiegato la responsabile del servizio Cultura e turismo di palazzo Pretorio Stefania Stoppani, «Sondrio è segnalata fra le piazze in Italia nelle quali la manifestazione del 10 agosto è più bella e interessante, un motivo di orgoglio se pensiamo che tutto è iniziato nel 1997 con 300 calici distribuiti a Castel Masegra». Un percorso che ha visto protagonisti, insieme, il Comune e il Consorzio tutela vini, partner organizzativi fin dal primo anno.

La formula sarà quella ormai consolidata, con le degustazioni degli Sforzati proposte in piazza Garibaldi dai sommelier dell’Ais e i banchi di assaggio delle case vinicole disposti nelle vie del centro storico, su su fino a Castel Masegra, i punti musicali lungo il percorso e i menù a tema proposti dai ristoranti. Le case vinicole partecipanti sono venti: Terrazzi Alti, Alfio Mozzi, Bruno Leusciatti, Nino Negri, Boffalora, Nicola Nobili, Arpepe, Alberto Marsetti, Fojanini, Aldo Rainoldi, Paolo Balgera, Plozza, Renato Motalli, Fratelli Bettini, Mamete Prevostini, Renato Folini, Castel Grumello, Rupi del Nebbiolo, Giorgio Gianatti e Dirupi. Per assaggiare i vini, come sempre, bisognerà acquistare il calice con il carnet di 6 degustazioni: i bicchieri saranno disponibili in prevendita a 13,50 euro dal 5 al 9 agosto, allo Sportello del cittadino, mentre la sera del 10 si potranno acquistare in piazza Garibaldi al prezzo di 15 euro. «Con il carnet si possono degustare due vini Doc, due Docg o Igt e due Sforzati – ha ricordato il direttore del Consorzio tutela vini Michele Forni -, ma ci sarà anche uno spumante metodo classico. In collaborazione con l’Unione commercio, i negozi proporranno vetrine a tema dedicate ai vini con allestimenti personalizzati».n

© riproduzione riservata