Torna sabato la Pozza “dei Mat”: scorre l’adrenalina, ma è gelata
La pozza dei matti è un appuntamento irrinunciabile che segna la fine della stagione dello sci

Torna sabato la Pozza “dei Mat”: scorre l’adrenalina, ma è gelata

Alle 12 a Bormio 2000 la sfida tra i carri allegorici e vari bolidi. Dalle padelle ai gommoni, ai missili, tutto può servire per la gara.

Negli anni se ne sono viste di tutti i colori e per tutti i gusti altrimenti non sarebbe la festa dei matti. Manca davvero poco all’evento che, con il sorriso, chiuderà di fatto la stagione invernale di Bormio.

Si tratta della Pozza “dei Mat”, un enorme specchio d’acqua posizionato a Bormio 2000: obiettivo riuscire ad attraversarlo indenni senza finire in acqua. Ci hanno provato in tanti, in otto edizioni della kermesse poi, lo scorso anno, una pausa sabbatica. Ma la pozza è tornata, per la gioia di migliaia di spettatori e l’adrenalina di centinaia di concorrenti che si cimenteranno nella prova alquanto bizzarra. L’evento, tornato a grandissima richiesta, è organizzato dal “Gruppo Sportivo Pozza dei Mat” in collaborazione con Bormio Ski. La piscina di acqua gelata è lunga ben 30 metri e profonda 1,5. Può essere attraversata con sci o snowboard oppure con carri allegorici. E, per i più impavidi, c’è la possibilità di esibirsi in spettacolari tuffi grazie al kicker posto a bordo piscina. La manifestazione prenderà avvio sabato alle 11 con il ritrovo dei partecipanti al 2000 per il ritiro dei pettorali. Da mezzogiorno al via la gara con la categoria “challenge” seguita dal salto nella pozza della categoria “jump” e dai carri allegorici, sicuramente i più attesi, che avranno a bordo i veri e propri “mat”. Nelle precedenti edizioni si è visto di tutto: gommoni, padelle, bare, missili, automobili, trattori, navi, tutti mezzi alternativi realizzati appositamente per tentare l’attraversamento della pozza. Alle 16 in programma le premiazioni e, di seguito, “feston” di Mat. Per l’occasione sabato, per raggiungere Bormio 2000, sarà accettato ogni tipo di skipass valido nella ski area di Bormio; da ricordare che per assistere allo spettacolo della pozza non vi sarà alcun costo aggiuntivo.

La cabinovia Bormio-Bormio 2000 resterà aperta fino alle 18 con tariffe speciali sulle corse: andata e ritorno Bormio-Bormio 2000 al costo di 5 euro mentre, per il 3000, si arriva a 8 euro. I bambini fino agli otto anni di età potranno accedere gratuitamente se accompagnati. Non sarà possibile arrivare al 2000 in auto dal momento che la strada che porta in quota sarà chiusa al traffico all’altezza della località Ciuk per motivi di sicurezza pubblica.

Ultime ore per le iscrizioni - chiudono domani sera- che prevedono 15 euro a persona per “challenge” e “jump” e 10 per i “Mat”, cifra che comprende la t-shirt ufficiale dell’evento. È possibile rivolgersi alle biglietterie di Bormio Ski in via Battaglion Morbegno 25 oppure inviare una email all’indirizzo [email protected]


© RIPRODUZIONE RISERVATA