Torna la camminata della Repubblica  «Grande significato»
Sondrio, camminata della Repubblica 2015 (Foto by Luca Gianatti)

Torna la camminata della Repubblica

«Grande significato»

L’intero percorso sondriese sarà accessibile anche alle persone diversamente abili.

Per l’ottavo anno consecutivo, a Sondrio, la Festa della Repubblica fa rima con sport e solidarietà: merito della “Camminata della Repubblica”, manifestazione podistica non competitiva che si svolgerà il 2 giugno per le vie del capoluogo.

«Anche quest’anno la manifestazione prevede una camminata di 6 km e una corsa di 10 km – spiegano i componenti dell’associazione I Dolcissimi che hanno organizzato l’evento insieme al Comune - ed entrambi i percorsi si addentreranno nel cuore della città: i partecipanti entreranno negli oratori, nei parchi, nei palazzi e nel centro commerciale La Piastra. Inoltre saranno totalmente percorribili anche dalle persone diversamente abili: grazie alla collaborazione di Aias, Anffas e Uildm abbiamo studiato un percorso accessibile, che supera tutte le barriere architettoniche».

Come di consueto partenza e arrivo saranno allestiti in piazza Garibaldi e nella stessa location Aido monterà un tendone dove verrà preparato e offerto il pranzo. Il programma prevede la possibilità di iscriversi dalle 8,30 in piazza Garibaldi e alla stessa ora si terrà una cerimonia ufficiale alla presenza delle autorità per celebrare la Festa della Repubblica; alle 10 la partenza della corsa, alle 11,30 le premiazioni e dalle 12,30 il pranzo.

«La manifestazione ha preso corpo, è mutata e ha acquisito sempre più significati, ha saputo crescere anno dopo anno soprattutto grazie ai suoi organizzatori: - ha spiegato Omobono Meneghini, assessore allo sport del Comune-. Li ringraziamo per il lavoro svolto perché anche quest’anno hanno saputo sottolineare sia l’aspetto agonistico e sportivo sia quello sociale, dimostrato dalla pluralità di associazioni che partecipano all’organizzazione e dall’attenzione verso tematiche importanti, come quella dell’accessibilità»

Oltre a I Dolcissimi e al Comune di Sondrio, infatti, sono state coinvolte nell’organizzazione anche Aido, Aias, Anffas, Uildm, il gruppo della Protezione Civile AIB Sondrio, Valtellina Accessibile, Altra Valtellina, Ava, il Vespa Club e il Bim. Grazie a loro lungo il percorso 60 persone garantiranno la sicurezza degli atleti e saranno montate due tende per permettere ai partecipanti di cambiarsi. «La presenza di tutte queste associazioni dà un’immagine della nostra comunità di cui sono molto orgoglioso - ha proseguito Meneghini . Se poi pensiamo al 2 giugno, il trovarsi tutti insieme a riflettere dopo la cerimonia ufficiale per festeggiare questa ricorrenza è il modo migliore per celebrare i sacrifici e gli sforzi di chi c’è stato prima di noi».

Va segnalato, infine, che il 2 giugno si celebra anche la giornata mondiale del turismo responsabile e proprio per sottolineare i temi legati all’accessibilità sarà presente l’associazione Altra Valtellina.


© RIPRODUZIONE RISERVATA