Torna “Il sabato del Villaggio”, il Morelli apre alla cultura
Il complesso ospedaliero Eugenio Morelli è circondato da un grande parco, pieno di animali selvatici

Torna “Il sabato del Villaggio”, il Morelli apre alla cultura

La rassegna inizia sabato 14 con l’apertura dei sanatori. Primo incontro con l’architetto Ignazio Davì e il gruppo celtic-folk Keltoi.

Sabato 14 luglio inizia la quarta edizione de “Il sabato del Villaggio”, con l’apertura del museo dei sanatori. Ci sarà l’incontro “Sensibilizzare gli studenti: due esperienze didattiche al Villaggio”, con l’architetto Ignazio Davì e, in conclusione, l’intrattenimento musicale con il gruppo celtic-folk Keltoi di Sondalo.

Le visite guidate da esperti avranno inizio invece sabato 21 luglio e dureranno per tutta l’estate. «I visitatori saranno accompagnati all’interno del grande complesso sanatoriale da esperti di architettura, paesaggio, storia dell’arte, scienze forestali. Sarà possibile “osservare” il presidio ospedaliero dal punto di vista del paesaggio, dell’architettura, delle tecnologie e dell’impiantistica - spiegano gli organizzatori -. Dopo il successo degli anni precedenti, saranno riproposte anche tre visite all’ex Sanatorio liberty di Pineta di Sortenna (primo sanatorio italiano, 1903), rispettivamente il 25 luglio, 8 e 14 agosto». Ieri c’è stata la prima conferenza di “Sondalo incontra...” giunto alla X edizione. Il prossimo appuntamento è in programma martedì 31 luglio, nella sala consiliare del municipio, con la presentazione del volume “Quotidianità della vita valtellinese durante gli anni della “Guerra Bianca”. Saranno presenti alcuni curatori tra i quali Leandro Schena, francesista, già direttore dell’istituto di lingue dell’università Bocconi di Milano, Luisa Bonesio, geofilosofa e direttrice del museo dei Sanatori di Sondalo e Gisi Schena, ricercatrice del Centro Studi Storici Alta Valtellina.

Giovedì 2 agosto, sarà la volta di Greta Perletti, docente di Cultura e letteratura inglese all’università di Trento, che sarà protagonista della serata “Il sanatorio e il malato interessante: riflessioni dalla letteratura, presso il Museo dei Sanatori”. L’ultimo appuntamento è in calendario giovedì 23 agosto, sempre al museo dei sanatori, per la presentazione dei volumi “Costruire in cielo, L’architettura moderna nelle Alpi italiane” di Giacomo Menini e “Gli insediamenti tradizionali delle Alpi. Conservazione e riuso” a cura di Davide Del Curto e Giacomo Menini. Oltre all’autore, saranno presenti Giorgio Azzoni, direttore artistico del distretto culturale della Val Camonica e Dario Benetti, architetto e direttore della rivista “Quaderni Valtellinesi”. Anche quest’anno nel calendario degli eventi ci sono le uscite didattiche gratuite con Massimo Favaron, divulgatore didattico e scientifico del consorzio Parco nazionale dello Stelvio, dal titolo “Gli animali del parco del Villaggio Morelli”, in programma mercoledì 18 luglio e 22 agosto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA