Giovedì 16 Ottobre 2014

Tirano, raid dell’orso

si aggrava il bilancio

Una delle pecore ferite presenta ancora evidenti i segni dell’attacco dell’orso avvenuto giovedì scorso

Si aggrava il bilancio dei danni arrecati dall’orso M25 nella sua razzia giovedì notte a Pum, località a quota 950 metri nella frazione tiranese di Cologna, verso Trivigno.

È salito infatti a sei il numero delle pecore morte di proprietà dell’allevatore grosino Roberto Giacomelli. Una di quelle ferite infatti non è sopravvissuta, nonostante le terapie veterinarie che sono state fatte per strapparla al triste destino: troppe gravi le ferite provocate dall’orso per guarire.

Inoltre una pecora che era dispersa è stata ritrovata senza vita. Sei su dieci che erano presenti all’interno del recinto di Pum quella sera sono morte e solo nei prossimi giorni si potrà dire se quelle sopravvissute sono fuori pericolo o possano avere delle conseguenze dopo il ferimento.

Tutti gli approfondimenti e i commenti sull’edizione de La Provincia di Sondrio in edicola il 16 ottobre

© riproduzione riservata