Tirano, nuova proroga per il giudice di pace
La sede del giudice di pace a Tirano in attesa delle decisioni del ministero per il possibile spostamento

Tirano, nuova proroga per il giudice di pace

Dal ministero di Grazia e Giustizia nessuna decisione sul mantenimento dell’ufficio. Così il servizio resta al suo posto per un altro mese, celebrando tutte le udienze civili .

Nuova proroga alla permanenza del giudice di pace a Tirano, almeno fino a nuove disposizioni da parte del tribunale di Sondrio oppure all’approvazione del decreto ministeriale relativo al mantenimento dell’ufficio in terra abduana.

Precedentemente l’ufficio del giudice di pace nel capoluogo tiranese, secondo la nota del presidente del tribunale di Sondrio, Gianfranco D’Aietti, sarebbe dovuto rimanere fino al 26 ottobre.

Ora una nuova comunicazione inviata dal giudice di pace Carmen Delle Coste al Comune di Tirano, al coordinatore dell’ufficio del Gdp di Tirano, al Procuratore della Repubblica, al presidente del consiglio dell’Ordine degli avvocati di Sondrio e al presidente del tribunale precisa che, ancora per tutto novembre, le udienze civili si terranno nella sede di Tirano.

Diversamente, le udienze penali saranno trasferite nella sede di Sondrio, come già comunicato alle parti, non essendo possibile procedere alle controcitazioni spostandone il luogo di convocazione.

Altri approfondimenti, reazioni e curiosità sull’edizione de La Provincia di Sondrio in edicola il 28 ottobre.


© RIPRODUZIONE RISERVATA