Tirano  da scoprire  con Gps alla mano

Tirano da scoprire

con Gps alla mano

Si chiama “Geocaching”: un servizio per aiutare a individuare i punti di interesse artistico e storico

La promozione di Tirano e delle sue bellezze storiche, artistiche e ambientali passa anche attraverso il web, sempre di più. Come? Attraverso una sorta di caccia al tesoro che sta coinvolgendo tutto il mondo e nella quale è inserita anche la città di Tirano.

Parliamo di “Geocaching”, un’iniziativa a metà fra il gioco e il servizio (turistico), che anche a Tirano è attiva da tempo con il merito di aver portato centinaia di persone provenienti da tutto il globo.

Geocaching - per spiegare meglio - è un’avventura che avviene in qualsiasi giorno e momento che può portare il visitatore in luoghi incredibili e stupendi o semplicemente in un luogo della città in cui non si è mai stati prima. Ci sono 2 milioni di geocache in tutto il mondo, fra cui cinque nel capoluogo abduano. «Si tratta in pratica di una caccia al tesoro mondiale fatta con la tecnologia - spiega Luca Soltoggio, geocacher che ha creato una “postazione” in città -. A Tirano ci sono sei geocache, ovvero delle scatole nascoste in punti della città vicini a luoghi turistici o di interesse storico e culturale. Ogni persona, proveniente da ogni dove, prende spunto dal sito www.geocaching.com, dove c’è la posizione Gps del luogo da trovare, vengono forniti degli aiutini proprio come nella caccia al tesoro. Per giocarci basta avere uno smartphone con Gps. Dentro la scatola del luogo nascosto si inserisce un libricino degli ospiti dove chi passa mette la firma e un oggettino ricordo, dopodiché chi vuole sul sito posta anche un commento dicendo di essere stato lì e qualche considerazione sul posto. La cosa bella è che spesso accade che ci cerca una geocache scopre un luogo straordinario che non avrebbe visto altrimenti».

A Tirano le geocache sono sei: a Santa Perpetua, al Castellaccio e tre nel centro storico di Tirano in piazza Stazione, piazza Basilica e sul ponte Vecchio, l’ultima inserita da poco vicino al fiume Adda nella zona industriale. Dove esattamente le cache si trovino nel centro Soltoggio non lo svela, altrimenti cadrebbe lo spirito del gioco.


© RIPRODUZIONE RISERVATA