Tirano, cambia veste l’ex ufficio postale  Sarà il nuovo ingresso del museo
La sede del Museo etnografico tiranese che si affaccia sulla piazza della Basilica

Tirano, cambia veste l’ex ufficio postale

Sarà il nuovo ingresso del museo

La giunta ha destinato l’immobile di Madonna all’ampliamento degli spazi del Met. L’assessore Bombardieri: «Verranno creati accessi facilitati e anche aule per laboratori».

L’ex ufficio postale di Madonna di Tirano diventerà parte del Museo etnografico tiranese e ne costituirà, senz’altro, un ingresso molto più arioso e invitante per il pubblico. È questo il senso della delibera che la giunta comunale di Tirano ha approvato con il “trasferimento dell’immobile al patrimonio indisponibile” del Comune.

«L’amministrazione tiranese ha dato avvio ad un percorso partecipato con la cittadinanza intorno al ruolo del Museo e alla sua valorizzazione con interventi mirati per l’innovazione della comunicazione, del patrimonio culturale con tecnologie multimediali, di percorsi conosciuti per tutte le età, con la previsione di coinvolgere le scuole a livello anche mandamentale – afferma l’assessore alla cultura Sonia Bombardieri -. Lo spazio attuale non consente di svolgere tutte le attività previste, per cui è necessario dotare il Met di ulteriori spazi per il miglioramento dell’accessibilità (anche per i diversamente abili), ma anche per laboratori educativi e il posizionamento di dispositivi multimediali. Entro la fine dell’anno faremo la progettazione preliminare di questo vano. Siamo anche in attesa di poter sviluppare il progetto di riallestimento del Met con logiche e gusti più contemporanei, ma stiamo ancora aspettando la risposta della Soprintendenza competente al Cig (il passato proprietario della collezione, ora donata al Comune, nda) sulla verifica dell’interesse culturale dei beni presenti. Una volta che avremo in mano anche questa, potremo muoverci in modo più autonomo».

Nel frattempo proseguono le iniziative volute per far meglio conoscere il Met. Sabato 11 agosto si terrà “Museo aperto”, l’apertura straordinaria serale dalle 20 alle 23 durante il festival degli artisti di strada “Magico crocevia”. L’occasione sarà quella di scoprire storia, oggetti, memorie e curiosità. Nel mese di agosto si svolgerà – in date da confermare - “Giocando al museo”, attività ludico-didattiche per i bambini. Da ricordare che, fino a settembre, all’interno delle sale è allestito un tributo alla stilista Rosa Genoni con bozzetti e manufatti che potranno essere visionati semplicemente acquistando il biglietto di ingresso (ordinario 2 euro, ridotto per gruppi di almeno 5 persone 1,5 euro, ragazzi dai 1 ai 18 anni e ovvero 60 1 euro, sotto i 13 anni gratuito). Il Met è aperto da martedì a domenica dalle 10 alle 12,30 e dalle 15,30 alle 18.


© RIPRODUZIONE RISERVATA