Ticket a Chiareggio  Il sistema non va  Ztl ancora rinviata
Rinviato l’avvio della ztl a Chiareggio

Ticket a Chiareggio

Il sistema non va

Ztl ancora rinviata

Valmalenco. Entrato in funzione venerdì, subito sospeso perché non funzionavano i pagamenti

Non c’è pace per la zona a traffico limitato di Chiareggio. Parcheggi a pagamento attivi e perfettamente funzionanti (anche con le carte, di credito o bancomat che siano) a San Giuseppe (Barchi e Prati Pedrana) e, sull’altro versante della Valmalenco, a Campo Franscia e Campo Moro, è stata nuovamente rinviata l’entrata in funzione del varco elettronico per la lettura delle targhe dei mezzi in entrata e in uscita dalla ztl Sabbionaccio-Chiareggio introdotta in via sperimentale per quest’estate.

O meglio, il varco è entrato in funzione come previsto, dopo un primo rinvio, venerdì scorso, soltanto che all’atto dell’attivazione sono stati riscontrati vari problemi tecnici con l’impossibilità, in alcuni momenti, di pagare sia con le monete che con le carte e dunque da sabato è stata nuovamente sospesa tutta l’attività della ztl.

«Siamo in contatto con l’azienda, che ci ha fornito il sistema - dice Tiziano Rama, comandante della Polizia locale dell’Unione della Valmalenco -, che sta lavorando per risolvere i problemi. Speriamo di poter ripartire quanto prima».

Ad occuparsi del progetto, che consente di conoscere pressoché in tempo reale i flussi turistici di qualsiasi giornata è la Abaco, la società che gestisce la sosta anche nel comune di Sondrio.

Il sistema, una volta che finalmente entrerà in funzione, prevede che chi voglia raggiungere Chiareggio in auto debba pagare un ticket di 5 euro, che si azzera ne caso di permanenza all’interno della ztl fino a un massimo di 1 ora al giorno. Il pagamento, che richiede l’inserimento del numero di targa, si potrà fare con moneta o con carte bancarie in uno dei due punti previsti - Sabbionaccio o all’interno dello stesso paese di Chiareggio - e per chi lo preferirà, ci sarà anche la possibilità di regolarizzare il pagamento con app dedicata, il giorno stesso di accesso all’area o comunque entro la sera della giornata di utilizzo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA