“Ti racconto Sondrio”: una città da scoprire
Villa Quadrio sarà una delle mete delle visite guidate a Sondrio

“Ti racconto Sondrio”: una città da scoprire

Gli angoli più affascinanti e nascosti si potranno conoscere grazie a una serie di visite guidate.

Torna “Ti racconto Sondrio”, la serie di visite guidate organizzati dall’amministrazione comunale del capoluogo che punta a portare cittadini, visitatori e turisti alla scoperta degli angoli più affascinanti e nascosti della città, magari in concomitanza con i grandi eventi e appuntamenti che scandiscono la vita del capoluogo.

Dopo che nelle prime due edizioni l’iniziativa ha fatto registrare circa 2.500 partecipanti alle visite guidate, quasi equamente divisi tra i due anni, nel 2017 la terza edizione di “Ti racconto Sondrio” propone alcuni nuovi itinerari: dodici proposte da maggio a ottobre che nelle giornate di sabato, partendo da palazzo Pretorio coinvolgeranno in visite di un’ora e mezza ciascuna.

Il programma completo è consultabile nella sezione Eventi del sito del Comune di Sondrio e sulle pagine dell’amministrazione comunale sui social network come Facebook, Twitter e Instagram. Le visite spaziano dai paesaggi terrazzati attorno a Sondrio, alle cappelle dedicate al culto mariano a Scarpatetti; da Villa Quadrio come specchio della società sondriese di inizio secolo alla riscoperta del progetto del Sacro Monte della Sassella.

Per rendere queste proposte ancora più invitanti, le visite sono gratuite: per partecipare basterà recarsi al Museo Valtellinese di storia e arte negli orari di apertura e lasciare il proprio nominativo, oppure presentarsi anche a palazzo Pretorio in concomitanza con l’orario di partenza delle varie visite, anche se la prenotazione è consigliata per organizzare al meglio la presenza e il lavoro delle guide che accompagneranno i vari gruppi.

«”Ti racconto Sondrio” - ha evidenziato l’assessore alla cultura del Comune di Sondrio Marina Cotelli - è un invito a cambiare lo sguardo e vedere la nostra città senza pregiudizi o il fardello della routine e dell’abitudine. Siamo partiti nel 2015 scommettendo con Stefania Stoppani sul potenziale attrattivo delle bellezze della nostra città e facendo lo sforzo di vedere Sondrio con occhi diversi, quelli che abbiamo quando andiamo a visitare un’altra realtà. Non ci dobbiamo dimenticare che i turisti che arrivano qui si stupiscono di trovare questo piccolo gioiello incastonato nelle Alpi».

«Vogliamo tessere un racconto - ha fatto eco Stefania Stoppani, responsabile dell’ufficio eventi del Comune di Sondrio -, che si presenti con diverse sfumature e diverse linee». Le visite guidate di “Ti racconto Sondrio” partiranno il 13 maggio, mentre da questo sabato sarà possibile visitare castel Masegra: fino a ottobre l’ingresso proprio al castello è gratuito (necessaria comunque la prenotazione per effettuare le visite guidate).

«Questo perché - ha evidenziato Marina Cotelli - vogliamo che diventi una meta usuale e consolidata, che cittadini e turisti possano seguire da vicino lavori e progetti di progettazione degli spazi espositivi».


© RIPRODUZIONE RISERVATA