Terremoto a Colico  Il Tar cancella il Pgt
Una panoramica di Colico (Foto by Sandonini)

Terremoto a Colico

Il Tar cancella il Pgt

Accolto il ricorso di tre associazioni ambientaliste

«Sovradimensionato rispetto alle esigenze del paese»

Annullato il Pgt di Colico approvato l’11 luglio 2013 dall’amministrazione allora guidata dal sindaco Raffaele Grega.

La sezione seconda del Tribunale amministrativo regionale di Milano, con la sentenza del 15 marzo pubblicata lunedì, ha accolto il ricorso depositato il 29 aprile 2014 da “Italia nostra”, dall’Associazione per l’abolizione della caccia e dal Wwf Valtellina Valchiavenna.

A dare la notizia è il sindaco in carica Monica Gilardi che ha riassunto alcune delle motivazioni contenute nella sentenza che è clamorosa.

È stato riscontrato un «rilevante sovradimensionamento del Pgt, evidenziato anche in sede di parere regionale rispetto alle reali esigenze di Colico che si porrebbe in contrasto con le esigenze di tutela del territorio comunale.

Altro punto il parere della Regione in fase di valutazione del Pgt rispetto al Piano territoriale regionale: «È stato evidenziato che il Pgt persegue un modello di sviluppo urbano diffuso che coinvolge diverse aree libere da edificazione e risulta dimensionato ben oltre il fabbisogno abitativo stimato nel quadriennio della sua validità».

Sono i due punti da cui discende l’illegittimità del Pgt, secondo il Tar, «per il mancato adeguamento agli indirizzi regionali generali e specifici».

L’articolo completo con gli approfondimenti e le voci dei protagonisti sul giornale in edicola domani, mercoledì 20 giugno.


© RIPRODUZIONE RISERVATA