Teglio, cade grosso masso  Chiuso il sentiero per Tresenda
Il masso precipitato a valle sulla strada sterrata che corre parallela alla statale 38

Teglio, cade grosso masso

Chiuso il sentiero per Tresenda

Un monolite di trenta metri cubi si è fermato sulla sterrata a fianco della statale 38

Non c’è pace per il territorio comunale di Teglio che, in questo periodo, è bersagliato da eventi calamitosi, per fortuna tutti senza conseguenze sulle persone, se si pensa al tragico evento avvenuto nella Bassa Valle.

In questo caso un enorme masso è finito su una strada secondaria posta lungo la sponda orobica dell’Adda, nel tratto che da San Giacomo sale verso Tresenda.

Si tratta di un sasso imponente, che si potrebbe definire ciclopico, un monolite di circa 30 metri cubi di roccia , che si è abbattuto sulla strada nel tardo pomeriggio di lunedì.

Un nuovo sopralluogo è stato effettuato ieri mattina che ha confermato la chiusura della viabilità. Il percorso in questione è sterrato e viene battuto da trattori (che, in questo modo, evitano di congestionare la statale 38) e mezzi fuoristrada, poiché c’è anche un guado da oltrepassare.

Per l’esattezza la strada collega il torrente Margatta alla discarica Saleggio. «Si è deciso di mantenere inibito il traffico, perché ci sono massi instabili - afferma il responsabile dell’ufficio tecnico del Comune di Teglio, Alan Andreoli -. Si sta valutando su come procedere per risolvere il problema, se far brillare i massi o bloccarli. Intanto il grosso sasso è ancora sulla trattorabile e andrà fatto a pezzi per poterlo spostare». Per fortuna, nel momento del distacco, non transitavano mezzi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA