Tartano, cresce l’attesa per il ponte più alto di tutta Europa
I lavori per la realizzazione del ponte sul Tartano sono ormai terminati: sabato il taglio del nastro

Tartano, cresce l’attesa per il ponte più alto di tutta Europa

Sabato il taglio del nastro per l’inaugurazione, ma ci sono già i primi curiosi.

Sabato 22 alle 10,30 è stato fissato il taglio del nastro per il “ponte nel cielo” della Valtartano. La giornata prevede innanzitutto il saluto del presidente del consorzio Pustaresc Renato Bertolini, del sindaco di Tartano Oscar Barbetta e delle autorità. Quindi toccherà al battesimo della passerella «che in queste settimane durante di realizzazione ha già catturato l’attenzione di numerosi curiosi - dice il sindaco Barbetta - e sono convinto che il ponte farà da volano al nostro territorio». L’infrastruttura è stata fortemente voluta dal consorzio Pustaresc che si occupa senza scopo di lucro di opere di miglioramento fondiario e sostenuto da enti e istituzioni.

Il ponte avrà il primato europeo di altezza per un’opera di questo tipo, essendo sospeso a 140 metri di altezza sopra il torrente Tartano. Le opere di questa struttura hanno preso il via a maggio con i lavori affidati alla ditta austriaca Htb Baugesellshaft m.b.H, un’impresa specializzata nel campo che ha perfezionato e completato la progettazione e che sta curando la realizzazione della passerella, la cui lunghezza definitiva è stata fissata in 234 metri partendo da Campo Tartano alla quota di 1.034,88 metri per arrivare al maggengo di Frasnino a 1038,77 metri.

Anche per quanto riguarda la lunghezza è stato raggiunto il primato italiano di ponti tibetani che non necessitano di imbracatura perché il “Ponte nel Cielo” può essere tranquillamente percorso da tutte le persone senza alcun accorgimento se non adeguate scarpe da trekking. Ora si procede nel maggengo Frasnino nella realizzazione del bivacco legato all’iniziativa del birdwatching. Il consorzio Pustarèsc che ha sostenuto la parte più gravosa dell’investimento e l’opera ha ottenuto in contributo della fondazione Pro-Valtellina, della Comunità montana di Morbegno pari a 90mila euro sulla base di un progetto complessivo di 750mila euro di cui 640mila per la passerella sospesa sul Tartano e 110mila di opere annesse.

Si possono fare anche donazioni (all’albergo Miralago a Campo Tartano o sul sito www.pustaresc.org), così come hanno fatto il sindaco Barbetta e il collega di Forcola Tiziano Bertolini, per le assi che lo ricoprono la passerella.

© RIPRODUZIONE RISERVATA