Tanti volti nuovi per i prossimi 5 anni  Nomi di peso tra chi non si ripresenterà
Il 26 maggio sono nove i Comuni che in valchiavenna saranno chiamati a votare sindaco e consiglieri

Tanti volti nuovi per i prossimi 5 anni

Nomi di peso tra chi non si ripresenterà

Non ci sono le ex presidenti della Cm Buzzetti a Samolaco e Capelli a Gordona. Stop all’attività amministrativa anche per i vicesindaci di Mese, Madesimo e Piuro

Una vera e propria ecatombe di assessori e di nomi di peso. Alcuni dei quali hanno caratterizzato la vita politica e amministrativa della valle in modo pesante negli ultimi 20 anni. Sono tanti i nomi grossi che il 26 maggio termineranno il loro ruolo all’interno dei comuni della Valchiavenna e non si ripresenteranno alle elezioni. Si parte naturalmente da Novate Mezzola, dove la scelta è stata radicale. La maggioranza uscente guidata dal sindaco Mariuccia Copes ha deciso di non ripresentare una lista. Né con il sindaco uscente né con altri membri del gruppo.

A Samolaco l spicca l’assenza in lista di Lucia Buzzetti già presidente della Comunità Montana e assessore esterno a Madesimo. A Gordona la giunta uscente si ripresenta, ma anche qui le assenze non mancano, soprattutto quella dell’ex presidente della Comunità Montana Cinzia Capelli , rimasta in sella all’ente comprensoriale dal 2014 al 2016. A Prata Camportaccio il rinnovamento è radicale. Il sindaco uscente Davide Tarabini perde tutta la giunta e il capogruppo.

Pesanti defezioni anche a Mese. Anche qui il sindaco uscente Patrizia Pilatti c’è, ma non ci sono nomi grossi. Cambiamenti radicali anche a Madesimo, dove la situazione è simile. Lista in continuità ma con una defezione pesante quella del sindaco Omar Iacomella a Piuro. Non c’è, infatti, il nome del vicesindaco Giorgio Succetti

Tutti i particolari nell’edizione del 29 aprile del quotidiano La Provincia di Sondrio


© RIPRODUZIONE RISERVATA