Tagliate 120 piante nel meleto  Patroni nel mirino dei vandali
Un’immagine d’archivio di raccolta delle mele

Tagliate 120 piante nel meleto

Patroni nel mirino dei vandali

Il capogruppo di minoranza era già stato sindaco Ha presentato denuncia ai carabinieri di Tirano

Va nel meleto per potare, ma non trova neppure le piante che erano state tagliate da una mano ignota. Quella che doveva essere un’operazione che in questo periodo dell’anno svolgono tutti i proprietari dei meleti per consentire il buono stato di salute della pianta, si è invece rilevata una gran brutta sorpresa per il titolare del fondo.

La disavventura è successa al capogruppo di minoranza del Comune di Sernio, Piero Patroni che al posto di potare non ha potuto far altro che constatare i vandalismi arrecati nel suo meleto. Ignote le cause che possono aver fatto finire Patroni nell’occhio del ciclone. Difficile che sia una ripicca di qualcuno per la vita amministrativa di Patroni che in passato ha ricoperto anche il ruolo di primo cittadino di Sernio. Il raid nel meleto, 120 le piante tagliate, potrebbe riguardare il ruolo professionale ricoperto dall’ingegnere all’interno della Comunità Montana di Tirano visto che c’è un precedente analogo. Solo qualche anno fa anche un altro tecnico di Sernio che lavora nell’ente comprensoriale di Tirano aveva subito un danno simile. Anche in quell’occasione furono tagliate centinaia di piante. È probabile che i vandalismi fossero mirati. Sull’episodio indagano i carabinieri di Tirano.


© RIPRODUZIONE RISERVATA