Martedì 27 Agosto 2013

Sulla Milano-Lecco-Tirano

un’altra mattinata da incubo

Passeggeri in attesa del treno

Un’altra mattinata di disagi quella patita dai viaggiatori della linea Milano-Lecco-Tirano, nell’ambito di un’estate che si è distinta per locomotori rotti, investimenti e problemi sempre più evidenti a un materiale rotabile evidentemente obsoleto.

Fin dalle prime ore la circolazione ha subito contraccolpi dovuti a un guasto che ha colpito il treno 10550 partito alle 7.52 da Milano Porta Garibaldi e atteso a Lecco alle 8.53. Il convoglio ha invece terminato la sua corsa alle 9.26, rallentando quella del diretto partito da Milano alle 8.20 e atteso a Tirano alle 10.50, dove è arrivato con mezz’ora di ritardo.

E’ andata peggio a chi doveva scendere a Milano con il treno 2565 in partenza da Tirano alle 9.10 e atteso nel capoluogo meneghino alle 11.40.

Per un guasto non meglio precisato da parte di Trenord, il convoglio è stato addirittura soppresso. Lo sconforto ha preso i passeggeri sulla linea quando l’altoparlante ha annunciato dapprima un ritardo imprecisato, successivamente la soppressione del treno, con inevitabili conseguenze sul resto della circolazione.

© riproduzione riservata