«Su questa terra siamo tutti stranieri»
Una folla immensa ha partecipato alla celebrazione eucaristica (Foto by Foto Gianatti)

«Su questa terra siamo tutti stranieri»

Il tema dell’accoglienza al centro dell’assemblea annuale dell’Azione Cattolica celebrata a Sondrio. Il vescovo Coletti: «Siamo tutti allo stesso modo figli di Dio». Il sindaco Molteni: «La città deve essere solidale»

Con il tema “Mille volti, un Volto”, l’Azione cattolica diocesana ieri ha affrontato un argomento più che mai d’attualità e lo ha fatto durante la sua assemblea annuale, celebrata all’oratorio del Sacro Cuore di Sondrio.

E allo straniero il vescovo Coletti ha dedicato la sua omelia davanti ad una chiesa gremita per l’occasione: «Siamo nell’unica famiglia dei figli di Dio, tutti allo stesso modo cittadini del mondo. Qui non abbiamo una stabile cittadinanza, stabile sarà solo la cittadinanza celeste. Sappiamo tutti che affrontare questo problema è difficile e complesso, però bisogna farlo con l’atteggiamento giusto, senza creare né barriere né confini».

I circa 400 partecipanti si sono poi trasferiti nel salone dell’oratorio, dove il sindaco di Sondrio ha espresso il suo pensiero su quest’argomento, che sarà sempre più al centro anche negli anni a venire. «Occorre, da parte di tutti una partecipazione personale e diretta alla vita della comunità».

Leggi l’approfondimento su La Provincia di Sondrio in edicola lunedì primo marzo


© RIPRODUZIONE RISERVATA