Strada olimpica, per unire i luoghi dei Giochi 2026
Attilio Fontana e Luca Zaia

Strada olimpica, per unire i luoghi dei Giochi 2026

L’itinerario turistic oè stato presentato ieri alla fiera internazionale del Turismo di Milano

Un itinerario turistico unico che unisce Milano a Cortina, poli della candidatura italiana ai Giochi Invernali 2026: alla Bit, la fiera internazionale del Turismo al suo secondo giorno a Fiera Milano City, i governatori di Lombardia e Veneto Attilio Fontana e Luca Zaia hanno presentato ieri la “strada olimpica” che collega città, territori, culture, paesaggi e enogastronomia.

«La “strada olimpica” - ha spiegato il vicepresidente del Fai Marco Magnifico, durante l’iniziativa ospitata dal padiglione della Lombardia - vuole proporre luoghi, spesso non conosciuti da tutti, sulle direttrici Milano-Valtellina-Bormio e Milano Cortina. Tra questi, in Lombardia, l’Abbazia di Piona a Colico, Palazzo Malacrida a Morbegno ma anche curiosità come il maestoso organo del santuario della Beata Vergine di Tirano o patrimoni Unesco come il villaggio di Crespi d’Adda».

Un itinerario che è «un unicum», secondo Fontana, «che coinvolge territori che si attraversano nel percorso ideale da Milano a Cortina con straordinarie bellezze paesaggistiche, artistiche, culturali». Obiettivo dei due governatori è quello di «portare a casa i 44 voti favorevoli» al dossier Milano-Cortina nella prossima riunione del Cio, il 24 giugno a Losanna. Oggi la Commissione del Cio sarà a Milano per valutare la logistica e le eredità che i Giochi potrebbero lasciare in caso vincesse la candidatura italiana, mentre per aprile è stata fissata la visita ispettiva dei componenti del Cio sui territori coinvolti nella candidatura Milano-Cortina.

Il dossier Milano - Cortina per la candidatura alle Olimpiadi invernali 2026 è frutto di «un’idea nuova e vincente», secondo il governatore della Lombardia Attilio Fontana, tanto che «questa idea delle Olimpiadi sul territorio diffuso è stata presa in considerazione anche da altri, per cui mi sembra un’idea che tiene conto dei dettami del Cio su una olimpiade che sia anche sostenibile, sia economicamente che per quanto riguarda gli impianti». Il governatore ne ha parlato a margine di un evento alla Bit di Milano, dedicato proprio ai Giochi invernali 2026. «Abbiamo iniziato questa competizione con la massima determinazione e vogliamo arrivare in fondo con la stessa determinazione. Stiamo facendo bene per ora - ha aggiunto Fontana - il dossier è ottimo: abbiamo fatto un’ottima figura e ora non dobbiamo fare altro che continuare con lo stesso impegno. E poi vinca il migliore, cioè Lombardia e il Veneto.Oggi - ha concluso il governatore lombardo - abbiamo anche presentato questo percorso che unisce arte, natura, enogastronomia da Milano alla Valtellina a Cortina, una cosa unica che possiamo offrire al mondo e credo che il Cio ne dovrà tenere conto in sede di scelta».


© RIPRODUZIONE RISERVATA