Stazione senza personale  «Decisione assurda di Rfi»
La stazione di Tirano: niente più personale dal 18 dicembre

Stazione senza personale

«Decisione assurda di Rfi»

Il sindaco ha appreso la notizia dal giornale: «Nessuna lettera»

«Non ha alcun senso lasciare senza uomini uno snodo internazionale»

«Sono arrabbiato, perché se si continua su questa strada e se si continua a togliere servizi ai centri con minor numero di popolazione, il risultato sarà che le aree marginali, come quelle montane, si spopoleranno a scapito dei centro urbani dove la concentrazione sarà eccessiva».

È furente il sindaco di Tirano Franco Spada per la decisione di Rfi di eliminare tutto il personale dalla stazione cittadina a partire dal prossimo 18 dicembre. Un provvedimento inserito nel piano di razionalizzazione dei costi di Rete ferroviaria italiana, proprietaria delle infrastrutture ferroviarie. «È vero che si tratta di una decisione dell’azienda, ma nulla ci è stato detto - afferma Spada -. Mi informerò e scriverò a Rfi per avere lumi su questa situazione. Sono al corrente che Rete ferroviaria sta investendo quasi due milioni di euro per il processo di automazione dei sistemi di controllo, ma non credevo che questo significasse annullare totalmente la presenza di personale in stazione. Sono arrabbiato perché la gestione manageriale dei servizi pubblici penalizza le realtà che hanno un minore numero di popolazione».


© RIPRODUZIONE RISERVATA