Statale 36, il “Velo Ok” funziona  In diminuzione gli spericolati in auto
L’elevata velocità nei centri abitati è un cruccio di tutti i Comuni

Statale 36, il “Velo Ok” funziona

In diminuzione gli spericolati in auto

Verceia, dopo le denunce e l’allarmante casistica rilevata in strada, primi riscontri positivi. Lunedì prossimo assemblea pubblica per presentare i dati e il funzionamento delle colonnine.

Tutti i dati saranno presentati lunedì 22 ottobre nell’assemblea pubblica convocata per le 20,30 al centro polifunzionale, ma il sistema “Velo Ok” installato sulla statale 36 all’entrata e all’uscita del territorio di Verceia sembra funzionare.

Si registra una notevole diminuzione della velocità, soprattutto nella fascia oltre i 90 chilometri orari nei dati raccolti dagli impianti voluti dall’amministrazione comunale del sindaco Flavio Oregioni per contrastare le velocità folli rilevate durante l’estate in paese. I dati diffusi nelle scorse settimane hanno fatto scalpore. Registrate punte oltre i 130 chilometri orari, centinaia di passaggi oltre i 90, il limite è ovviamente fissato a 50, con solo il 5% degli automobilisti ligi al rispetto delle regole. Una situazione che ha spinto l’amministrazione a installare i rilevatori di velocità, con possibilità di elevare la sanzione anche senza la necessità di contestazione immediata. Senza il supporto di una pattuglia, insomma. Una possibilità concessa solo a poche porzioni di statale 36 in Valchiavenna e subito sfruttata da Verceia.

Ora arriveranno i nuovi dati che, anche se bisogna fare un po’ la tara vista la riduzione di passaggi in coincidenza con la fine della stagione estiva, sembrano parlare di una inversione di tendenza. Il sindaco non anticipa i dati, ma parla di «significativo abbattimento delle velocità più alte».

Quelle, appunto, oltre i 90 all’ora. Il sistema, insomma, sembra funzionare dal punto di vista della dissuasione. Per quanto riguarda la repressione, cioè le multe, bisognerà aspettare lunedì. Alle serata interverranno il sindaco, anche capo del corpo di Polizia Locale di Gravedona ed Uniti e, quindi, un addetto ai lavori, il comandante della Polizia Locale di Chiavenna ed Uniti, di cui fa parte Verceia, Maurizio Frenquelli e Paolo Goglio, direttore della campagna Attenta-Mente!, campagna contro le distrazioni e i comportamenti errati sulle strade urbane voluta da Fondazione Asap e NoiSicuri Project.

Durante la serata sarà illustrato il funzionamento del sistema delle colonnine ben visibili sulla strada in grado di fotografare i mezzi in transito oltre i limiti di velocità, e un confronto tra i dati rilevati durante l’estate e quelli più recenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA