Giovedì 11 Luglio 2013

Spuntano gli orti didattici

nel doposcuola delle medie

Un orto didattico. Il progetto è di finanziare e di incrementare

Doposcuola per i ragazzi delle medie, attività legate a natura ed alimentazione come gli orti didattici e un fondo per gli interventi ideati da ciascuna scuola.

Anche quest’anno il Comune ha suddiviso in tre parti i fondi che il Piano per il diritto allo studio destina ai progetti integrativi delle scuole

Un terzo del budget sarà destinato ai progetti per l’alfabetizzazione e l’integrazione e agli interventi dedicati al doposcuola, un terzo andrà a finanziare i progetti legati ad ambiente e alimentazione, come gli orti didattici già attivati da alcuni istituti, e la parte restante sarà a disposizione per iniziative sportive e culturali delle scuole.

«I servizi di doposcuola sono molto richiesti, ultimamente – spiega l’assessore all’Istruzione Marina Cotelli -, specialmente dalle famiglie dei ragazzi delle medie, visto che le scuole non prevedono l’opzione dei rientri pomeridiani, a differenza delle primarie. Alcune forme di disagio inoltre si sono anticipate e si manifestano già in questa fascia d’età, quindi è importante dare una risposta: l’oratorio Don Bosco propone un’attività di doposcuola, per il quartiere sud-ovest è nato un progetto che propone iniziative di studio e socializzazione per i preadolescenti italiani e stranieri, ma l’esigenza è più ampia. Per questo abbiamo previsto una quota specifica di finanziamenti per gli interventi di questo tipo, all’interno del fondo per i progetti integrativi».

© riproduzione riservata