Sport outdoor, inizio con il botto  Al bike park emessi 450 ticket
Una vera invasione ieri al bike park Mottolino di Livigno

Sport outdoor, inizio con il botto

Al bike park emessi 450 ticket

Lunga coda ieri al Mottolino per poter accedere alla cabinovia

Buona la prima stagionale anche al parco avventura con otto percorsi

A Livigno la stagione degli sport e delle attività outdoor è incominciata davvero con il botto. A dar il via alla “funky” estate livignasca, l’apertura di due attività targate Mottolino, l’omonimo bike park ed il parco avventura meglio conosciuto con il nome di Larix Park.

Complice anche una bella giornata di sole, già dalle 9 di ieri mattina la coda dei bikers scalpitanti nell’accedere alla cabinovia, superava tranquillamente un centinaio di metri. Al fianco degli appassionati locali, tanti bikers provenienti da tutta la Lombardia e regioni limitrofe con una buona percentuale di riders stranieri, “sul pezzo” grazie al fascino e la tecnicità del park Mottolino.

«Apertura stagionale più che positiva, i 450 ticket emessi la dicono lunga sulla voglia di ricominciare e praticare il downhill –così Alessia Galli responsabile marketing Mottolino Spa-. Il park con i vari servizi tra cui noleggio bici, scuola mtb e ristorazione, si è fatto trovare pronto»

Buona la prima stagionale anche per il Larix Park, il parco avventura che ogni anno rinnova e amplia l’offerta. Subito pronto ed apprezzato delle numerose famiglie presenti, il percorso viola che ha portato a otto il numero totale dei percorsi del parco, comprendendo anche l’area Yepi dedicata ai bambini più piccoli, a partire dai due anni.


© RIPRODUZIONE RISERVATA