Speronò motociclista  Un video lo ha inchiodato
L’arrivo su via Roma dell’auto con il paraurti sfasciato

Speronò motociclista

Un video lo ha inchiodato

Pubblicato il video di un episodio che risale all’agosto scorso tra Edolo e Aprica, terminato con la denuncia dell’automobilista

Un video di oltre 26 minuti, (lo puoi vedere qui) che si apre con la parte finale della storia, quando il motociclista che ha ripreso tutto con la “dash cam” posizionata sul casco riesce a fermare, nella centrale via Roma ad Aprica, l’automobilista che 8 minuti prima aveva urtato volontariamente e fatto cadere un suo amico in moto. Le immagini, pubblicate pochi giorni fa su Youtube e che sono diventati virali sui social network, risalgono ad agosto 2019. Nel video si vede un gruppo di motociclisti che salgono dalla Valcamonica verso Aprica, decisamente ad alta velocità, e un automobilista che cerca di non farli passare e si sporge sulla sua sinistra. Uno di loro, allora, spacca lo specchietto dell’auto con un pugno, e l’uomo alla guida non ci sta, vuole fermarsi per affrontare il centauro, ma poi cambia idea per la presenza del folto gruppo. Poi, però, fa una cosa assurda: quando si trova uno dei motociclisti accanto, che pare dirgli qualcosa, svolta repentinamente a sinistra e lo colpisce, facendolo cadere. Poi fugge, lasciandolo a terra, con il paraurti distrutto e che penzolava dalla vettura, mentre gli amici del centauro caduto lo inseguono e filmano tutto. Solo 8 minuti dopo, giunti in via Roma, riescono a fermarlo e l’autore del video lo affronta: «Hai fatto apposta, sei un assassino». Fortunatamente, le condizioni del centauro caduto non si sono rivelate tragiche. L’automobilista, 54 anni bergamasco, è stato denunciato per lesioni volontarie, omissione di soccorso e fuga.


© RIPRODUZIONE RISERVATA