Sottopasso di via Nani, inaugurazione sempre più vicina a Sondrio
L’assessore Andrea Massera

Sottopasso di via Nani, inaugurazione sempre più vicina a Sondrio

Ieri mattina gli operai dell’impresa esecutrice dell’opera stavano posando la pavimentazione sul lato verso via Nani – via Chiavenna, mentre nei giorni scorsi è stato sistemato il collegamento fra il vecchio marciapiede e la corsia rialzata.

Fra asfalti, cordoli e marciapiede è arrivato davvero agli ultimi passi il cantiere del sottopassaggio di via Nani e nei prossimi giorni il Comune potrà annunciare la data dell’inaugurazione. Ieri mattina gli operai dell’impresa esecutrice dell’opera stavano posando la pavimentazione sul lato verso via Nani – via Chiavenna, mentre nei giorni scorsi è stato sistemato il collegamento fra il vecchio marciapiede e la corsia rialzata che consentirà a pedoni e biciclette di attraversare il sottopasso in piena sicurezza, e l’asfaltatura all’interno del tunnel è stata eseguita la scorsa settimana. Dopo gli intoppi legati alla programmazione delle ferrovie e al maltempo di ottobre, con i conseguenti rinvii, l’intervento insomma ormai è davvero vicino al traguardo, tanto atteso dai residenti della zona – che nei mesi scorsi hanno più volte lamentato i disagi dovuti al prolungarsi dei lavori – e non solo, visto che l’opera ha consentito la chiusura dell’ultimo passaggio a livello rimasto nel centro urbano sondriese.

Il tunnel sarà dotato – oltre che dello spazio protetto per chi si sposta a piedi o in bici – di telecamere di videosorveglianza, di un sistema automatico di pompe per evitare accumuli d’acqua nella parte interrata in caso di maltempo e di un semaforo collocato sull’ingresso da via Toti, per fermare i veicoli all’aperto in caso di problemi nella parte interna della struttura.

L’obiettivo ora è completare l’infrastruttura, poi durante l’estate - come ha spiegato nei giorni scorsi l’assessore ai Lavori pubblici Andrea Massera - sulle vie Toti e Nani verrà sistemata la pavimentazione, che ovviamente porta i segni di questi mesi di cantiere e soprattutto degli interventi sui sottoservizi realizzati l’anno scorso, con lo spostamento di un tratto del collettore fognario prima degli scavi per il tunnel (in via Nani, peraltro, è in corso anche un intervento sul sistema di raccolta delle acque bianche, legato anche alla realizzazione del sottopasso). A breve, invece, un’altra tranche di lavori – dopo gli interventi dell’estate scorsa – interesserà il sottopassaggio di via Carducci, che resterà chiuso per qualche giorno: a curare il cantiere per «consolidamento e manutenzione» del tunnel sarà un’impresa incaricata da Rfi, che per ovvie ragioni di sicurezza ha chiesto al Comune di bloccare temporaneamente il passaggio delle auto.

Il divieto di transito sarà in vigore dal mattino di giovedì 2 maggio alle 18 di domenica 5, quindi chi deve passare in zona farà bene a studiare in anticipo percorsi alternativi. Nell’area potranno passare soltanto i residenti, utilizzando con il doppio senso di marcia il tratto di via Carducci fra l’incrocio con via Nazario Sauro e il sottopasso, per raggiungere case e i garage. n 
F. Bet.


© RIPRODUZIONE RISERVATA