Sondrio, vie Vanoni, Moro e Tonale più sicure
Lungo l’elenco degli interventi previsti, anche se per ora non c’è una tempistica certa

Sondrio, vie Vanoni, Moro e Tonale più sicure

L’assessore Morelli risponde alla Lega indicando gli interventi che verranno effettuati sulla viabilità. Previste strisce pedonali con lo sfondo ad alta visibilità, illuminazione e segnaletica potenziata vicino alle scuole.

Strisce pedonali con lo sfondo ad alta visibilità, segnaletica potenziata vicino alle scuole, più illuminazione sugli attraversamenti, isole spartitraffico per far rallentare le auto e agevolare i pedoni. Sono gli interventi che il Comune ha in agenda per i prossimi mesi nelle vie Vanoni, Moro e Tonale, seguendo l’indicazione data dall’assemblea cittadina per migliorare la sicurezza degli attraversamenti pedonali: l’ha spiegato venerdì sera in consiglio comunale l’assessore all’Urbanistica Pierluigi Morelli, rispondendo all’interrogazione presentata dal gruppo della Lega.

I consiglieri Lorenzo Grillo Della Berta e Maurizio Piasini - come si ricorderà - chiedevano aggiornamenti sugli esiti della mozione approvata lo scorso anno, che impegnava l’amministrazione a stanziare risorse per intervenire sulla situazione degli attraversamenti pedonali su via Vanoni e via Moro. Morelli – ricordando che l’impegno riguardava il bilancio 2018 – ha spiegato che negli ultimi mesi assessorato, Ufficio tecnico e polizia municipale hanno valutato in dettaglio la questione con «analisi e sopralluoghi», includendo anche via Tonale, perché «nel frattempo l’apertura dello svincolo di via Samaden ha oggettivamente distribuito il traffico in modo più uniforme e meno impattante, soprattutto per via Vanoni».

E ora sul tavolo c’è un elenco di interventi che il Comune effettuerà «appena sarà possibile rimettere in campo questo tipo di operazioni», ha assicurato Morelli: «Per migliorare la visibilità degli attraversamenti verranno tracciate zebrature a sfondo rosso – ha spiegato l’assessore – e ove necessario ne verrà potenziata l’illuminazione, partendo da quelli in prossimità del parcheggio della chiesa del Sacro Cuore. Verrà poi inserita la segnaletica verticale mancante che avvisi della presenza degli attraversamenti, in particolare in prossimità delle scuole». Per l’attraversamento all’altezza dell’ingresso nel complesso ex Carini sono invece previsti una serie di lavori nel quadro del progetto della pista ciclabile su via Nervi – via Bonfadini, ha ricordato Morelli, per «incrementare la sicurezza dei passaggi pedonali».

Per via Moro e via Tonale, poi, il Comune sta studiando anche una soluzione strutturale: «Stiamo valutando la possibilità di realizzare fisicamente gli spartitraffico che adesso sono solo tracciati con la segnaletica orizzontale – ha annunciato Morelli -, così da creare un restringimento di corsia che inviti le auto a rallentare e dia ai pedoni un’isola di sicurezza a metà dell’attraversamento. In zona si trovano numerosi passi carrabili, quindi faremo delle simulazioni di manovra per verificare le varie situazioni».

Sul fronte del presidio delle strisce pedonali negli orari di entrata e uscita da scuola, ha concluso Morelli, i vigili al momento non sono in grado di aumentare la presenza in via Vanoni, perché gli ingressi delle scuole da controllare sono tanti: in zona però «opera con buoni risultati del personale ausiliario» e la polizia municipale è pronta a fare formazione per altri eventuali volontari che decidessero di impegnarsi per aiutare i bimbi ad attraversare.


© RIPRODUZIONE RISERVATA