Sondrio, via i ponteggi dalla Rsa  Ecco la nuova facciata della “Silver living”
La facciata a sud, quella verso la ferrovia, è ormai ben visibile e ultimata (Foto by Foto Gianatti)

Sondrio, via i ponteggi dalla Rsa

Ecco la nuova facciata della “Silver living”

In via Nazario Sauro. Lavori agli sgoccioli sulla facciata. La struttura del gruppo Korian mostra ora il suo volto. Sono sessanta i posti letto previsti nei mini alloggi.

Ponteggi addio, dal cantiere di via Nazario Sauro ormai svetta il nuovo edificio. Nel complesso dell’ex Provveditorato è iniziata una nuova fase dei lavori, con la rimozione dei ponteggi dalle facciate del palazzo che ospiterà il centro di servizi per anziani del gruppo Korian. Lo smontaggio della “gabbia” è iniziato dalla parte sud del complesso, ormai “libera” da diversi giorni, mentre per il lato affacciato su via Sauro l’operazione è partita in questi giorni dai piani più alti, mentre nella parte più bassa della facciata si lavora ancora per completare gli interventi su intonaco e serramenti. E ormai l’aspetto definitivo dell’edificio si intuisce piuttosto bene: facciate e serramenti bianchi, qualche elemento rosso mattone a spezzare l’uniformità, grondaie e ringhiere dei balconi (quelli dei mini-alloggi nella parte sud) di colore scuro. Per vedere bene l’effetto finale, però, bisognerà attendere che venga completata la facciata principale, che prevede una serie di grandi vetrate nella parte centrale e al pianterreno, oltre all’installazione vicino all’ingresso dei mosaici di Bruno Cassinari rimossi dal vecchio edificio e ora in fase di restauro, quasi pronti per tornare al loro posto in via Nazario Sauro.

Per intanto, comunque, ci si può fare un’idea dell’impatto del nuovo palazzo nel panorama della via, tant’è che in questi giorni molte persone si sono soffermate ad osservare – e spesso a commentare con altri passanti - la nuova struttura, che ha preso il posto dell’edificio dell’ex Provveditorato demolito giusto un anno fa. Per lo smontaggio totale dei ponteggi ci vorrà ancora qualche giorno, sostanzialmente in linea con il programma annunciato all’inizio dell’estate dalla direzione dei lavori, che aveva prospettato il completamento di questa fase a partire da fine agosto o dai primi di settembre.

Nel frattempo proseguono i lavori di allestimento di impianti, pavimenti, rivestimenti e quant’altro all’interno del complesso: per gennaio le strutture dovrebbero essere pronte per l’inizio degli allestimenti interni veri e propri, momento dal quale potrà iniziare il proverbiale conto alla rovescia per l’apertura del nuovo complesso dedicato agli over 65. La struttura sorta a posto dell’ex Provveditorato ospiterà infatti una settantina di mini-alloggi protetti, come quelli già esistenti in città nella struttura di via Don Bosco della Fondazione Longoni, e una Rsa con una sessantina di posti letto, collocata nell’ala affacciata su via Sauro. La residenza dovrebbe prendere il nome di “Silver living”, come recita un pannello affisso in zona cantiere, ma per il battesimo ufficiale ovviamente bisognerà attendere ancora un po’.

Nel frattempo, sul perimetro del cantiere è comparso anche un cartellone del gruppo Korian – attivo in Italia e in diversi Paesi europei con vari tipi di servizi per anziani – che segnala i recapiti per chi intende candidarsi per un posto di lavoro nella futura struttura di via Sauro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA