Sondrio, vestiti e scarpe usati  Nuova raccolta, calate le donazioni

Sondrio, vestiti e scarpe usati

Nuova raccolta, calate le donazioni

Fino a un paio di mesi fa cassonetti sparsi in città

Ora le consegne avvengono in via Samaden

L’appello: «Superate i disagi e tornare ad aiutare»

Ormai da un paio di mesi la raccolta di abiti e scarpe usate, che fino a febbraio era “affidata” ai vari cassonetti gialli sparsi per la città, avviene invece in un apposito centro della Secam al numero 25 di via Samaden.

Questa modifica, se da un lato ha consentito al servizio di raccolta di avere un’area sorvegliata e dedicata, come aveva sottolineato l’assessore all’ambiente del Comune di Sondrio Pierluigi Morelli quando aveva annunciato la novità, ha però avuto un effetto deleterio sulla quantità di vestiti e scarpe usati donati dai cittadini sondriesi.

A lanciare questo grido d’allarme è Cristiano Guadagnino, responsabile per Sondrio dell’associazione “Insieme per il Perù” che fa capo al Mato Grosso e si occupa proprio del servizio di raccolta di scarpe e indumenti usati non solamente a Sondrio, ma in quasi tutta la Valtellina.

Tutti i dettagli nell’ampio servizio su “La Provincia di Sondrio” in edicola lunedì 20 aprile.


© RIPRODUZIONE RISERVATA