Sondrio, va su e giù dalle grondaie: in azione un ladro acrobata
Sull’episodio indagano gli uomini della Polizia di Stato (foto d’archivio)

Sondrio, va su e giù dalle grondaie: in azione un ladro acrobata

L’uomo è stato notato alle 21,15 di domenica in via Trento. Per garantirsi la fuga non ha esitato a minacciare il “curioso” che l’ha visto.

Ladri acrobati, che raggiungono gli appartamenti dei piani superiori arrampicandosi sulle grondaie. Non li vede mai nessuno. Sono i proprietari delle case svaligiate ad accorgersi della loro presenza, quando ormai è tardi però. Domenica sera qualcuno si è trovato faccia a faccia con uno di loro, in pieno centro città, e non è stata esattamente una bella esperienza. «Mi si è avvicinato e mi ha mi ha minacciato: “Qualche problema?”. Poi se n’è andato. Era buio e non l’ho visto bene in faccia, ma aveva un accento dell’Est Europa» ha raccontato l’uomo ai poliziotti della squadra mobile che adesso stanno cercando di ricostruire i movimenti del ladro (difficile usare l’aggettivo “presunto” per una persona che, al buio, sale e scende dalle grondaie dei palazzi con i guanti sulle mani e minaccia chi lo coglie sul fatto).

Il fatto è delle 21,15 di domenica. A quell’ora un uomo che abita nella zona di via Trento era sceso in strada per i bisogni del proprio cane. Stava passeggiando attorno all’edificio che ospita tra l’altro il negozio “Centro Sport”, di fronte agli uffici della Posta, quando ha notato la figura della persona con i guanti che scendeva dalle grondaie sul retro dell’edificio.

Tra la sorpresa per la vista quantomeno inconsueta e quella per l’atteggiamento aggressivo dell’arrampicatore notturno, il testimone non ha potuto organizzare una reazione, se non quella di far sapere alla Polizia quello che era successo. Ieri sul posto si sono presentati gli uomini della squadra mobile, che dopo aver sentito ancora una volta il racconto del sondriese, hanno cercato di ricostruire gli spostamenti del sospettato, in modo da poter analizzare le immagini delle telecamere di sicurezza presenti in città. Nel frattempo sono state effettuate alcune verifiche e non risulta che siano stati commessi dei furti.

È probabile quindi che il ladro, forse disturbato proprio dal passante con il cane, abbia deciso di darsi alla fuga prima di riuscire a entrare in uno degli appartamenti del palazzo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA