Sondrio, rubata al Bar Alpina una casetta del presepe
Particolare del presepe

Sondrio, rubata al Bar Alpina una casetta del presepe

Proprio in fase di realizzazione, qualcuno nelle ore notturne ha sottratto una delle casette di legno che avrebbero dovuto essere parte della “creazione artistica”.

Brutto episodio nei giorni scorsi al Bar Alpina di Sondrio: come di consueto i due titolari Gianni e Lavinia Pedrola hanno allestito, all’esterno del locale, un presepe in vista delle festività natalizie. Proprio in fase di realizzazione, qualcuno nelle ore notturne ha sottratto una delle casette di legno che avrebbero dovuto essere parte della “creazione artistica”.

«Da quattro anni realizziamo il presepe in occasione delle festività natalizie - ha spiegato Lavinia Pedrola - e non era mai accaduto nulla di questo tipo. È una cosa assurda e non riesco davvero a capire se si tratta di uno scherzo o qualcuno ha rubato la casetta di legno magari per usarla per il suo presepe».

In realtà già in passato qualcuno, nell’orario di chiusura del Bar Alpina, aveva spostato e capovolto alcune statuine del presepe anche se in quell’occasione si era trattato della “goliardata” (o meglio sarebbe definirlo atto di vandalismo) da parte di un gruppo di giovani. Nei giorni scorsi, invece, a verificarsi è stato un autentico furto che comunque non ha fermato i titolari e dipendenti del Bar Alpina che hanno comunque completato la realizzazione del presepe che ora fa bella mostra di sé all’ingresso del bar.


© RIPRODUZIONE RISERVATA