Sondrio raffredda  la voglia di festa  «Stop agli eccessi»
Sondrio Coronavirus fase due 18 maggio. Qui, comportamenti sencondo le norme. (Foto by Luca Gianatti)

Sondrio raffredda

la voglia di festa

«Stop agli eccessi»

Movida in città. Giunte segnalazioni alla polizia locale. Per ora niente multe, ma da stasera controlli rafforzati

Occhi e attenzione puntati sulla movida cittadina nei due giorni tradizionalmente più “caldi” per gli happy hour.

Dopo le intemperanze e le regole infrante da alcuni bar cittadini soprattutto il primo giorno di riapertura all’ora dell’aperitivo, forze dell’ordine e polizia locale si preparano a tenere sotto stretta osservazione la situazione tra oggi e domani per evitare che si ripetano quegli episodi che potrebbero addirittura portare ad una nuova chiusura dei locali.

Le segnalazioni degli eccessi, gli assembramenti di lunedì sera e di qualche altra serata ancora, dopo essere passate di bocca in bocca tra commercianti e cittadini sono arrivate anche sul tavolo del comando di polizia locale di palazzo Pretorio che già nel corso di tutta la settimana ha intensificato i suoi controlli.

«Mercoledì sera siamo stati in giro fino a mezzanotte - conferma Oscar Dal Molino, il vice comandante che sostituisce momentaneamente Mauro Bradanini -, ma è chiaro che quando ci vedono arrivare si mettono le mascherine, si allontanano uno dall’altro. Continueremo comunque a prestare la massima attenzione intensificando la nostra attività». Anche perché la richiesta di aiuto per una gestione più attenta arriva direttamente dagli esercenti che temono un secondo lockdown che, davvero nessuno si augura. I rappresentanti cittadini della categoria hanno chiesto al Comune un incontro per valutare come muoversi, per capire cosa sia possibile fare e decidere insieme una linea da seguire.


© RIPRODUZIONE RISERVATA