Sondrio, raffiche di vento: danni e tanto freddo
Rami spezzati ai giardini di piazzale Merizzi a Sondrio (Foto by foto gianatti)

Sondrio, raffiche di vento: danni e tanto freddo

Super lavoro ieri per i vigili del fuoco impegnati a mettere in sicurezza case e a rimuovere rami e piante.

Vento gelido da Nord con raffiche fino a 90 chilometri orari sul fondovalle, che in quota hanno superato i 120. Davvero un’anomalia le raffiche che ieri si sono abbattute a sud dell’arco alpino. In Valtellina i disagi non sono mancati: i vigili del fuoco sono stati impegnati su più fronti sia per rimuovere rami spezzati e caduti a terra (come è accaduto a Montagna in Valtellina, ad Albosaggia e nei giardini di piazzale Merizzi a Sondrio), sia per mettere in sicurezza grondaie pericolanti e tetti con tegole a rischio (a Mossini e Triangia, le due frazioni del capoluogo e in via Malta a Sondrio).

In generale tutti si sono resi conto del cambio repentino subito dalle temperature, scese in picchiata. Gli unici ad aver beneficiato del vento sono stati i piloti di aliante che a Caiolo non si sono fatti sfuggire l’occasione di sfruttare le correnti in quota, stabili - a quanto pare - e senza turbolenze.

Oggi, invece, al via una ricognizione per capire se il forte vento ha causato danni anche alle foreste.


© RIPRODUZIONE RISERVATA