Sondrio, pozzanghere e vandalismi: «Fracaiolo merita più cura»
Un’immagine del degrado

Sondrio, pozzanghere e vandalismi: «Fracaiolo merita più cura»

L’appello all’amministrazione comunale arriva dai consiglieri di Sondrio democratica, che per la prossima seduta dell’assemblea cittadina hanno presentato un’interrogazione sulla situazione della via.

Dedicare «più cura, pulizia e valorizzazione» allo storico rione di Fracaiolo, migliorando innanzitutto la sistemazione effettuata dopo gli atti vandalici di qualche mese fa. L’appello all’amministrazione comunale arriva dai consiglieri di Sondrio democratica, che per la prossima seduta dell’assemblea cittadina hanno presentato un’interrogazione sulla situazione della via.

La zona di Fracaiolo, scrive Francesco Bettinelli a nome del gruppo, sul nuovo sito di promozione turistica del Comune visitasondrio.it «è giustamente indicata come uno dei dieci luoghi cittadini meritevoli di visita, grazie al suo carattere storico, alla roggia del Malleretto con le chiuse del canale, al lavatoio coperto e al il curioso ninfeo ligariano». Nel rione ai piedi della rupe del Masegra si registrano però alcuni problemi: parte della via è ancora in terra battuta e «ad ogni pioggia si riempie di pozzanghere, data la formazione di buche e avvallamenti», segnala l’interrogazione, mentre la zona del lavatoio porta ancora i segni dei graffiti lasciati dai vandali nel novembre dell’anno scorso.

All’interrogazione i consiglieri hanno anche allegato alcune immagini delle colonne del lavatoio e del muro di cinta interessati dai graffiti poi cancellati nei mesi scorsi, per evidenziare come le scritte siano state «solo parzialmente coperte dopo alcuni mesi con un lavoro approssimativo e antiestetico, che non può essere assolutamente definito a regola d’arte», si legge nel documento. Per questo i consiglieri di Sondrio democratica chiedono al Comune se questa tinteggiatura del lavatoio «sia da ritenere decorosa e definitiva», se vi siano interventi in programma sul tratto di via in terra battuta per risolvere il problema delle buche e se l’amministrazione intenda mettere in campo «maggiori interventi di cura» per valorizzare l’area, «giustamente considerata punto di interesse turistico della città».


© RIPRODUZIONE RISERVATA