Sondrio, partono a giugno gli interventi  per il rifacimento dell’oratorio
Il rendering del progetto

Sondrio, partono a giugno gli interventi

per il rifacimento dell’oratorio

La celebrazione in onore di San Giovanni Bosco della scorsa domenica in collegiata ha fornito l’occasione all’arciprete del capoluogo, don Christian Bricola, per annunciare ufficialmente che il prossimo mese di giugno prenderanno avvio i lavori per il rifacimento dell’oratorio di San Rocco, che necessita di adeguamenti alle normative antisismiche, igienico - sanitarie, di prevenzione incendi e di eliminare le barriere architettoniche.

Presentati già negli scorsi mesi, i lavori avranno, secondo il progetto curato dall’architetto Carlo Mazza, un costo di un milione e 800mila euro, già parzialmente finanziati da un contributo di un milione e 100 mila euro da parte di Fondazione Cariplo.

Dovendo reperire altri 700mila euro, l’arciprete aveva indicato il termine di questo mese di gennaio per raccogliere almeno 400mila euro. Tra prestiti non onerosi e donazioni si è arrivati a circa 120mila euro, ma i lavori partiranno e daranno un nuovo impulso alla realtà oratoriana.

Dove - ci riferisce il direttore della struttura, don Luca Castelli - «noi vogliamo cercare di rendere quotidiana la ricetta della santità di Don Bosco, che possono vivere tutti e consiste nello stare molto allegri, fare bene quello che devi fare, impegnarti per gli altri e pregare. Pensiamo poi che ancora sia attuale e praticabile il “sistema preventivo” di Don Bosco e ogni giorno cerchiamo di viverlo».


© RIPRODUZIONE RISERVATA