Sondrio, “Palco libero” cambia pelle  E rinasce “Game of sound”
Nuova formula per “Palco libero”

Sondrio, “Palco libero” cambia pelle

E rinasce “Game of sound”

La manifestazione musicale diventerà una sorta di concorso con votazione sui social network.

“Palco libero” cambia pelle e rinasce come “Game of Sounds”, un concorso dedicato ai gruppi musicali con votazioni via social. Gli spazi aperti a band, artisti, danzatori, attori torneranno in un’altra forma, probabilmente durante le serate di “Sondrio è... estate”.

L’ha spiegato in consiglio comunale l’assessore alla Cultura Marcella Fratta, rispondendo ad un’interrogazione di Marina Cotelli di Sondrio 2020 che chiedeva chiarimenti sulla “sparizione” dell’evento dall’elenco delle manifestazioni promosse dal Comune contenuto in una delibera. In realtà in quel caso si trattava di un documento di indirizzo sugli «eventi principali», ha chiarito Fratta, nel quale «Palco libero non appare perché era in fase di ristrutturazione», dopo un confronto con i commercianti di piazzale Bertacchi e anche «con utenti e ascoltatori» delle precedenti edizioni. Un percorso da cui il Comune ha costruito una serie di novità sulla manifestazione, che si terrà «nel mese di maggio, il venerdì e il sabato, per animare piazzale Bertacchi», con il nome “Game of Sounds” che strizza l’occhio alla popolare serie tv “Game of Thrones”, e diventerà una sorta di concorso. «L’iniziativa coinvolgerà gruppi e musicisti che sono stati invitati a presentare candidature - ha annunciato Fratta - e si vorrà coinvolgere anche l’Unione commercio per offrire il premio finale, voucher da 500, 300 e 200 euro, al gruppo che otterrà il maggior numero di voti presentando il proprio brano sui social network. Questo non impedirà di pensare anche ad altre manifestazioni, magari più brevi, ma proposte in maniera molto più libera, con un’iscrizione meno vincolante e aperta a tutte le espressioni artistiche, che pensiamo di inserire nelle serate di “Sondrio è... estate”».


© RIPRODUZIONE RISERVATA