Sondrio, nuova luce sul Pala Scieghi-Pini  «Meno consumi, migliore visibilità»
È stato risolto un problema che si trascinava da anni

Sondrio, nuova luce sul Pala Scieghi-Pini

«Meno consumi, migliore visibilità»

La sostituzione delle lampade durante lo stop agonistico a cavallo di fine anno. I lavori sono stati realizzati dalla Sondrio Sportiva Basket in collaborazione con il municipio.

Il Pala Scieghi-Pini è il più bell’impianto coperto del capoluogo. Di recente, approfittando del rallentamento dell’attività agonistica tra Natale e l’Epifania, è stato sottoposto, dalla Sondrio Sportiva Basket, in collaborazione con l’Amministrazione comunale, a un’operazione di restyling, basata, ma non solo, sulla sostituzione del precedente impianto d’illuminazione. Il progetto, realizzato a tempo di record tra il 29 dicembre e il 6 gennaio, ha comportato, anzitutto, la sostituzione delle vecchie sedici lampade, funzionanti da oltre un ventennio, con venti corpi illuminanti di nuova generazione.

«La scelta di adottare questo innovativo tipo di lampade e stata condivisa con il settore Lavori pubblici del Comune di Sondrio, in quanto tale tecnologia risulta ottimale per i grandi utilizzatori d’illuminazione come le strutture sportive – spiega Nicola Stefanelli, dirigente della società che gestisce il palazzetto di via Moro – Infatti, l’induzione offre il migliore e il più rapido tempo di ritorno sugli investimenti. Gli altri grandi vantaggi che il nuovo impianto porterà in dote sono: minor consumo di potenza pari al 30%, maggior durata, parliamo di 100.000 ore, con garanzia di vent’anni, maggiore resa luminosa e alto indice di resa cromatica, visibilità e comfort visivo».

Ampia soddisfazione da parte della Sportiva Basket e dell’Amministrazione comunale che, per tramite dell’Assessore allo Sport Michele Diasio, commenta: «L’intervento ha innanzitutto risolto un problema che da tempo necessitava di trovare soluzione e cioè quello di dotare l’impianto di un’adeguata illuminazione. Al contempo, il risultato ottenuto testimonia come la modalità di gestione dell’impianto sportivo scelta sia quella migliore per garantire, anche in futuro, non solo adeguati interventi di manutenzione, ma anche di miglioramento necessari affinché la struttura mantenga nel tempo un adeguato standard qualitativo e possa tornare a ospitare manifestazioni e gare di prestigio».

Da sottolineare che, oltre a questo importante intervento, all’interno del palazzetto stati realizzati altri lavori migliorativi, rivolti alla messa in sicurezza della struttura e a una migliore fruizione degli spazi: nuove maniglie antipanico per le uscite di sicurezza, tinteggiatura delle pareti sino a un’altezza di tre metri; posa di dispenser per prodotti sanitari negli spogliatoi e posa di pannelli espositivi nella bussola dell’ingresso principale.

È stato così compiuto un altro passo avanti per la valorizzazione di questo importante impianto cittadino, che arriva pochi mesi dopo la messa a nuovo degli spogliatoi per gli atleti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA