Sondrio Festival  Vince film sulla Taiga  «Ci siamo aperti al mondo»
sondrio festival 2020 film vincitore sulla taiga

Sondrio Festival

Vince film sulla Taiga

«Ci siamo aperti al mondo»

Premiato nel concorso il documentario sulle foreste. Soddisfazione per l’edizione in streaming

Il Sondrio festival punta sulla sostenibilità ambientale, accendendo i riflettori sul difficile equilibrio tra natura e uomo.

É “La Taiga: le foreste del grande nord”, il documentario del regista Kevin MacMahon sul terzo più grande polmone verde della Terra, il vincitore della mostra internazionale dei documentari sui parchi che, ieri pomeriggio con la premiazione rigorosamente in streaming, così come a distanza si è svolta tutta la manifestazione a causa del covid, ha chiuso la sua trentaquattresima edizione. «Un’edizione - ha ricordato la direttrice Simona Nava - capace di trasformare l’esigenza dello streaming in un’opportunità consentendo ad un ampio pubblico di partecipare a questo viaggio virtuale in giro per il mondo», «di conoscere belle storie, ben raccontate» ha aggiunto Daniela Berta, presidentessa della giuria internazionale.

A consegnare virtualmente il primo premio “Città di Sondrio” al documentario sulla foresta boreale è stato il sindaco Marco Scaramellini che ha rimarcato la qualità dei documentari proposti, «che ci ha ripagato delle tante difficoltà», e si è detto «orgoglioso che dalla città di Sondrio si sia propagato un messaggio di attenzione e di sensibilità nei confronti dell’ambiente». Grande soddisfazione per l’edizione del Festival è stata espressa dall’assessore comunale alla Cultura e istruzione, nonché presidente di Assomidop, Marcella Fratta: «Il Festival così caro alla città di Sondrio quest’anno si è aperto al mondo - ha detto -. Questa opportunità legata purtroppo alla triste vicenda della pandemia ha però permesso che il nostro Festival entrasse nelle famiglie in quasi tutte le province italiane e anche all’estero. Un’opportunità per rivolgere un messaggio di protezione, attenzione e rispetto nei confronti della natura che è diversa, ricca e può darci conforto e aiuto, ma anche una vetrina importante per la nostra realtà cittadina e per la nostra provincia».


© RIPRODUZIONE RISERVATA