Sondrio, da night club a spazio per i giovani: ecco il nuovo futuro dell’Astoria
Addio definitivo al night club di piazza Garibaldi

Sondrio, da night club a spazio per i giovani: ecco il nuovo futuro dell’Astoria

Il Comune si è aggiudicato l’immobile di piazza Garibaldi per 177mila euro. I locali saranno a disposizione probabilmente da gennaio - Munarini: «Grande risultato».

«Siamo proprietari». È con una punta di giusto orgoglio che Ivan Munarini, assessore comunale al Bilancio cui si devono la caparbietà e la capacità di accedere alle procedure del tribunale su cui in passato non si era riusciti ad agire, annuncia l’aggiudicazione del night club di piazza Garibaldi all’ente di palazzo Pretorio, al termine della procedura di esecuzione immobiliare durata mesi e che ha visto numerosi tentativi di asta andati deserti.

Messe dunque da parte cautela e scaramanzia, Munarini e l’amministrazione comunale guidata da Marco Scaramellini possono finalmente gioire per un’operazione che consentirà al capoluogo di recuperare uno spazio importante in continuità con il Teatro Sociale e che metterà la parola fine alla decennale anomalia, tutta sondriese, di avere un night club nella piazza principale della città.

Il Comune si è aggiudicato l’immobile con l’offerta di 177mila euro, quando il minimo indicato dal tribunale dopo gli infruttuosi tentativi di alienazione era di 216mila euro e decisamente al di sotto degli 800mila euro indicati dalla perizia tecnica come valore, cui vanno assommati altri 26.550 euro per le spese per un totale di 203.550 euro da versare entro sessanta giorni dal 27 settembre, data della notifica del tribunale. Per entrare nel pieno possesso dei locali il Comune dovrà aspettare un po’ di più. «Credo che per gennaio dovremmo riuscire ad avere la disponibilità dell’immobile - dice Munarini -. A quel punto potremo dare avvio anche alla fase progettuale».

L’idea da cui partire c’è già: «Vorremmo creare uno spazio per i giovani» ancora l’assessore, a mancare sono i dettagli. Ma ancor prima di decidere come e quando ricavare gli spazi da dedicare ai residenti junior, il Comune intende intervenire sullo spazio esterno dello stabile, quello che dà su via colonnello Alessi e che finora è rimasto off limits.

«A prescindere dai contenuti del progetto - dice Munarini - sistemeremo quell’area», il cui recupero funzionale era uno dei punti fondanti anche della relazione redatta dal dirigente dei Servizi tecnici all’atto della manifestazione d’interesse da parte del Comune a marzo. Il night club ha una superficie complessiva di 440 metri quadrati con un ingresso indipendente rispetto al teatro, attualmente in piazza Garibaldi, ma potrebbe esserne ricavato uno nuovo proprio in via Alessi.

L’interno è tutto da rifare non essendo il vecchio utilizzo compatibile con le funzioni che il Comune intende dargli, ci sono poi da valutare i lavori su impianti ed aperture. Tra le ipotesi su cui sta ragionando il Comune c’è anche quella di ricavare delle aperture così da dare luce agli spazi interrati.


© RIPRODUZIONE RISERVATA