Sondrio, censimento al via. Rilevazione in vista per mille famiglie
La facciata di Palazzo Pretorio, sede del Comune

Sondrio, censimento al via. Rilevazione in vista per mille famiglie

Attraverso una lettera oppure una locandina affissa sul portone di casa saranno avvisate le persone.

Partono anche a Sondrio le operazioni per il censimento, ma non tutti i cittadini saranno coinvolti nell’edizione 2018 dell’indagine Istat. In questa tornata, infatti, saranno circa un migliaio le famiglie residenti in città che verranno interpellate per le rilevazioni, con diverse modalità.

A spiegarlo è l’assessore ai Servizi demografici Barbara Dell’Erba, che ha diffuso ieri un avviso indirizzato alla popolazione per spiegare tempi e modalità del censimento 2018, per il quale palazzo Pretorio pubblicherà a breve anche una pagina informativa sul portale istituzionale comune.sondrio.it.

Le famiglie che faranno parte del campione, spiega Dell’Erba, saranno avvisate tramite una lettera oppure con una locandina affissa sul portone di casa, a seconda della tipologia di rilevazione prevista: una prevede infatti la compilazione di un questionario online, seguendo le istruzioni contenute nella missiva, mentre l’altra comporta invece la visita di un incaricato del Comune per un’intervista. Se non si riceveranno comunicazioni, significa che non si è parte del campione e non ci sarà bisogno di ulteriori passaggi per dar seguito all’iniziativa.

«A Sondrio saranno interessate dal rilievo censuario circa mille famiglie – segnala Dell’Erba -. Saranno i dipendenti comunali a effettuare le rilevazioni, non personale esterno, così da poter abbattere i costi».

«Gli operatori saranno ben riconoscibili per il loro tesserino con foto fornito da Istat, a garanzia della tranquillità dei cittadini - la sottolineatura dell’assessore -. Nel caso in cui fossero interpellati dai cittadini, i rilevatori sono sempre tenuti a dimostrare la loro identità e l’ufficialità dell’incarico».

In questi giorni verrà condotta la prima fase della rilevazione, con «un rilievo territoriale – spiegano dal Comune -, utile a verificare l’esistenza delle abitazioni e la correttezza dei numeri civici e dei nomi registrati sui campanelli».

Dalla prossima settimana, invece, partiranno le richieste di compilare i questionari online e inizieranno le visite a domicilio per le famiglie che fanno parte del campione scelto per questo tipo di rilevazione. Nei prossimi giorni, come detto, sul sito del Comune sarà attivata una pagina con tutte le informazioni utili: chi ha bisogno di chiarimenti oppure vuole saperne di più può anche contattare l’Ufficio comunale di censimento, al numero di telefono 0342/526200.


© RIPRODUZIONE RISERVATA