Sondrio, carretti pazzi pronti al via; sabato la gara
I carretti pazzi tornano oggi per le vie di Scarpatetti

Sondrio, carretti pazzi pronti al via; sabato la gara

Sono una quindicina i mezzi che si sfideranno nella discesa dal Moncucco a piazzetta Quadrivio.

Salvo scherzi del maltempo, che la scorsa settimana ha dato non pochi grattacapi agli organizzatori del Palio delle contrade, si svolgerà domani la sesta edizione della Gara dei carretti pazzi.

Inizialmente in programma sabato scorso, ma rimandata dalla Pro Loco a causa delle precarie condizioni di sicurezza del tracciato, reso scivoloso dalla pioggia, la gara vedrà affrontarsi una quindicina di carretti senza motore, spinti solo dalla forza di gravità della discesa, in due manche di velocità. Alle 15 partirà la prima prova dalla località Moncucco lungo il percorso che, attraverso le vie Fossati, De Capitani Masegra e Scarpatetti, porterà i mezzi artigianali all’arrivo posto in piazzetta Quadrivio. Da segnalare che, a partire dalle 14, le vie interessate dalla gara saranno completamente chiuse al traffico e già al mattino i residenti potranno subire qualche disagio a causa delle operazioni di approntamento e messa in sicurezza del tracciato.

Chi volesse, domani mattina, avrà già la possibilità di ammirare i mezzi prodotti dalle nove contrade che hanno partecipato al Palio, conclusosi lo scorso sabato, e da almeno quattro team esterni. Alle 11, infatti, in piazza Teresina Tua Quadrio, accanto alla Garberia, è in programma la presentazione dei carretti e la punzonatura per la verifica del rispetto dei requisiti tecnici a norma di regolamento.

Non ci sarà come gli scorsi anni, invece, la valutazione dell’estetica dei carretti, che è stata già proposta lo scorso sabato, all’inizio delle finali del Palio, perché fossero recuperati ai fini della classifica i punti assegnati alle contrade che hanno realizzato i mezzi più belli. La culla proposta dalla contrada Vecchia è quella che ha convinto maggiormente la giuria composta da un ingegnere meccanico, dall’assessore Michele Diasio e da due giornalisti. A seguire l’auto militare di Brigata Orobica, quindi i carretti di Piastra, Trento, Milano, San Rocco, Ronchi, Ponchiera e Trieste. Per la gara è poi certa la presenza del “veliero”, già presente lo scorso anno dalla Brianza, e del team La strana officina di Castello dell’Acqua, detentore del record della pista e vincitore nelle prove di velocità gli scorsi due anni.


© RIPRODUZIONE RISERVATA