Sondrio accoglie Mattarella
L’arrivo del Presidente ieri sera ad Albosaggia, dove ha trascorso la notte (Foto by Foto Luca Gianatti)

Sondrio accoglie Mattarella

Mattinata fitta d’impegni per il presidente della Repubblica. Si inizia alle 9,45 in Prefettura e poi alle 11 al Campus

L’attesa è finita. Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, atterrato ieri sera poco prima delle 19 all’aeroporto di Caiolo, è pronto per l’abbraccio della città e delle sue istituzioni amministrative, politiche e scolastiche. Un’attesa lunga quella di Sondrio che dal 2003, anno in cui ospitò l’allora capo di Stato Carlo Azeglio Ciampi, non ha più avuto l’occasione di dialogare a tu per tu con la più alta carica della Repubblica italiana, chiusa nel suo isolamento alpino e che ha dovuto attendere una decina di giorni in più del previsto anche per la visita di Mattarella a causa del lutto per Ciampi. Adesso però il momento è arrivato. Una mattinata fitta d’impegni quella che attende Mattarella che potrebbe essere avvicinato dalla gente all’ingresso di palazzo Muzio, all’arrivo dall’hotel Campelli di Albosaggia dove alloggia, intorno alle 9,30. Il primo impegno in scaletta - una scaletta rigida come prevede il cerimoniale -, infatti, è l’incontro in Prefettura alle 9,45 dove ad attenderlo ci saranno il padrone di casa Giuseppe Mario Scalia, il sindaco della città Alcide Molteni, il presidente della Provincia Luca Della Bitta e il presidente della Regione Roberto Maroni. Prima di quel momento c’è da ipotizzare un piccolo bagno di folla per Mattarella. Dal prefetto due chiacchiere davanti a un caffé, la consegna dei doni in pietra ollare, la firma del libro d’oro del Comune prima di passare nell’altra ala di palazzo Muzio dove c’è la sala consiliare, la sala degli encausti di Usellini, e dove ad attenderlo ci saranno gli amministratori dei Comuni di Valtellina e Valchiavenna. Tutti i 77 sindaci hanno confermato la loro presenza. Un incontro di una mezz’ora prima del trasferimento al campus di via Tonale dove alle 11 avrà inizio la cerimonia ufficiale di apertura dell’anno scolastico alla presenza anche del ministro all’Istruzione Stefania Giannini, del presidente del consiglio provinciale Raffaele Cattaneo, dell’assessore all’Istruzione Valentina Aprea e del sottosegretario con delega alla Montagna Ugo Parolo. E che sarà trasmessa in diretta da Rai 1.


© RIPRODUZIONE RISERVATA