Sociali e collettivi, ecco i nuovi orti comunali

Sociali e collettivi, ecco i nuovi orti comunali

In via Meriggio sono a disposizione i lotti destinati anche alle famiglie con figli minorenni sul modello già applicato da molti anni per i terreni messi a disposizione degli anziani.

Nei giorni scorsi la commissione consiliare ha approvato la bozza di regolamento per l’assegnazione e la gestione degli orti, allestiti nel corso dell’anno passato, e ora per lanciare l’iniziativa manca soltanto il via libera del consiglio comunale: il documento dovrebbe essere all’ordine del giorno per la seduta di fine mese, spiega l’assessore alle Politiche sociali Loredana Porra, in modo che le attività possano partire per aprile.

«Gli orti sono pronti, lo scorso anno con uno dei cantieri del progetto “Più segni positivi” l’area è stata preparata e allestita - ricorda l’assessore -, quindi dopo la delibera del consiglio comunale si potrà renderli subito operativi. Siamo soddisfatti perché si potranno mettere a disposizione parecchi appezzamenti, dando così un segnale di attenzione alle famiglie».

Nell’area di via Meriggio individuata dal Comune per questo progetto sperimentale hanno trovato posto 37 appezzamenti da assegnare ad altrettanti cittadini, più un orto collettivo di circa 250 metri quadrati che sarà affidato ad un ente - una scuola, un’associazione, una fondazione, una cooperativa sociale e così via- che sarà chiamato a creare un progetto di promozione dell’ambiente, coinvolgendo gli assegnatari degli orti e la cittadinanza.

Nell’organizzazione di partenza il Comune ha previsto 17 orti destinati alle famiglie con figli minorenni e 20 terreni riservati invece ai sondriesi over 60, ma cammin facendo - come ricorda il regolamento approvato in commissione - la proporzione si potrà modificare in base alle richieste.


© RIPRODUZIONE RISERVATA