Soccorso stradale e recupero ambientale, ecco il Consorzio Valtellina
Il logo di Autosoccorso Consorzio Valtellina

Soccorso stradale e recupero ambientale, ecco il Consorzio Valtellina

Sei i sottoscrittori dell’atto costitutivo, sparsi su tutto il territorio valtellinese, da Livigno a Chiavenna.

Si è costituito il 28 maggio scorso l’Autosoccorso Consorzio Valtellina, un servizio attivo 24 ore su 24, su tutta la provincia di Sondrio, per il recupero di mezzi in avaria o incidentati, offrendo, su richiesta, anche un servizio di riparazione dell’automezzo e, in caso di necessità, il noleggio auto per il rientro alla propria residenza. Ma non solo. Perché il Consorzio, presieduto da Pierino Pini, di Grosio, e mutuato dall’esperienza di successo del “Soccorso Lariano Veicoli”, garantisce anche il ripristino del manto stradale ed ambientale e, su richiesta dei Comuni, può farsi carico della rimozione forzata dei veicoli in sosta vietata.

Sei i sottoscrittori dell’atto costitutivo, sparsi su tutto il territorio valtellinese, da Livigno a Chiavenna. Partendo dal Piccolo Tibet, la ditta Ecology Bormolini di Mirco Giandomenico Bormolini; a Bormio, la carrozzeria Adda di Claudio Sosio; a Sondalo, l’autosoccorso di Vita; a Tirano, la carrozzeria Stelvio; a Sondrio, Shotcar autosoccorso Guana; a Cosio Valtellino, Lanfranchi autonoleggio e trasporti, mentre fornitore del servizio per la Valchiavenna è la carrozzeria Punt de Piz dei fratelli Balatti di Prata Camportaccio. Oltre ai consorziati, infatti, il sodalizio si avvale anche di fornitori per coprire tutte le aree.

In corso una campagna di comunicazione diretta a forze dell’ordine, Comuni, enti e istituzioni volta a far conoscere l’innovativo servizio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA