Skipass under 16, diecimila tessere in tutta provincia

Skipass under 16, diecimila tessere in tutta provincia

La stagione dello sci è finita da un mese, ma è tempo di bilanci per l’iniziativa che il consorzio Bim Adda, insieme alle Comunità montane e alla Provincia di Sondrio, ha intrapreso per la stagione invernale 2016-2017.

Sono stati diffusi i dati definitivi del progetto che parla, come detto, di diecimila skipass, gli ultimi dei quali emessi addirittura nel mese febbraio, nonostante la scarsità di neve dell’inverno appena trascorso.

Entrando nel dettaglio dei numeri, stazione per stazione, ad Aprica ne sono stati staccati 1.516, a Pescegallo 1.850, in Valmalenco 2.960 a Madesimo 1.428 e in Alta Valle 2.155. In tutto sono state registrate 60mila giornate di sci così suddivise: Aprica 8.333, Pescegallo 2.427, Valmalenco 9.818, Madesimo 7.630, Alta Valle 35.055 (4.349 Livigno, 17.226 Bormio, 7.090 Cima Piazzi San Colombano, 6.390 Santa Caterina Valfurva).

Alla soddisfazione di tutti gli impiantisti si unisce ovviamente quella del presidente del Bim, Carla Cioccarelli, che ha caldeggiato fin dallo scorso anno questa iniziativa, un accordo storico portato a termine nello scorso mese di novembre in collaborazione con le Comunità montane della provincia e palazzo Muzio.

«Oltre 10mila bimbi e ragazzi nati dopo il 2000 hanno avuto la tessera gratuita per tutti gli impianti sciistici della provincia di Sondrio - afferma Cioccarelli -. Questo è un fatto di una rilevanza sociale immensa. È importante anche l’indotto indiretto che l’iniziativa ha creato, mi riferisco a commercio, noleggio attrezzature, trasporti e maestri. Ovviamente siamo molto soddisfatti di questi dati e speriamo di poter ipotizzare risorse aggiuntive il prossimo anno, magari con anche una giornata di sci estivo».


© RIPRODUZIONE RISERVATA