Si alza il sipario, riflettori sullo Sforzato
La presentazione della manifestazione: l’appuntamento è fissato per il 13, 14 e 15 settembre

Si alza il sipario, riflettori sullo Sforzato

A Tirano tutto pronto per l’Eroico Rosso Wine Festival. «C’è chi arriva anche dal Giappone e dalla Germania». «Abbiamo puntato sulla qualità e siamo stati ripagati» - Ci sarà il circuito di degustazione “Cantine e Palazzi”.

Sua eccellenza, lo Sforzato, dà appuntamento a Tirano nel lungo weekend della prossima settimana. La quinta edizione di “Eroico Rosso Sforzato Wine Festival 2019” celebrerà il 13, 14 e 15 settembre il vino più famoso della Valtellina. «“Eroico Rosso”, il fiore all’occhiello degli eventi tiranesi, è una manifestazione capace di stimolare i quattro sensi - afferma il sindaco Franco Spada -. In primo luogo il gusto dello Sforzato che nasce a Tirano, poi la proposta del nostro centro storico, con cultura, musica e i profumi dell’enogastronomia. Abbiamo puntato fin dall’inizio sulla qualità e siamo stati ripagati. Ci sono persone che arrivano appositamente dal Giappone o dalla Germania a Tirano per l’evento. È un eccellenza l’enogastronomia che offriamo, la musica, i nostri palazzi. Tirano sa essere unica, mostreremo in questo grande appuntamento “l’argenteria tirata a lucido”, ovvero tutto il meglio di Tirano».

Il direttore del Consorzio turistico di Tirano, Gigi Negri, allarga i confini della manifestazione: «Eventi di tale importanza sono positivi per tutta la Valtellina e per l’intera provincia». Elia Bolandrini, dell’Associazione italiana sommelier di Sondrio, sottolinea: «Grazie all’attenzione dei produttori, le case vinicole che partecipano sono aumentate, abbiamo vini di qualità. È un evento che comunica cultura, le radici del nostro territorio. È sempre stato considerato un vino da meditazione lo Sforzato, invece lo possiamo abbinare a molti piatti della nostra provincia proprio come proporranno i ristoranti che aderiscono all‘iniziativa. Il bere responsabilmente è sempre stato un nostro input, infatti saranno proposti assaggi con sommelier che daranno spiegazioni degli abbinamenti». Soddisfatta della qualità raggiunta Rosangela Rinaldi, dell’Unione commercio e turismo di Tirano: «Se i nostri nonni vedessero una manifestazione del genere sarebbero contenti, loro che sono stati i pionieri della viticoltura, capirebbero che i loro sacrifici sono serviti a qualcosa. “Eroico Rosso” è l’evento clou dell’anno a Tirano e piace ai commercianti. Ogni anno si migliora l’offerta, è un avvenimento in crescita». Fra le varie iniziativa segnaliamo il circuito di degustazione “Cantine e Palazzi” che si amplierà comprendendo per la prima volta la suggestiva piazza Parravicini, che ospiterà tre case vinicole e una postazione musicale che il sabato sera vedrà esibirsi “I Ridillo”, con il loro cocktail musicale raffinato e divertente. Protagoniste del festival insieme al vino saranno le eccellenze agroalimentari valtellinesi che animano la sezione “Gusto di Valtellina”: immancabile la ricetta tipica tiranese dei “chiscöi” oltre ad assaggi proposti dai produttori, street food valtellinese fra le vie del centro storico e laboratori-degustazione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA