SHORT TRACK OLIMPICO: FONTANA ORO NEI 500 METRI
Arianna Fontana durante la finale

SHORT TRACK OLIMPICO: FONTANA ORO NEI 500 METRI

L’azzurra ha dovuto attendere qualche secondo prima di esultare a causa di un arrivo al fotofinish con la coreana Choi, poi penalizzata. Lo sprint partì da Torino 2006 con il bronzo, l’oro è il giusto coronamento.

P YEONGCHANG (COREA DEL SUD) - Un dominio, dall’inizio alla fine, con alcuni, lunghissimi, momenti di incertezza dopo aver superato la linea del traguardo. Arianna Fontana conquista la medaglia d’oro nei 500 metri di short track femminile. Si tratta della sesta medaglia olimpica dopo un argento e quattro bronzi da Torino 2006 in poi.

L’azzurra ha dovuto attendere qualche secondo prima di esultare a causa di un arrivo al fotofinish con la coreana Choi, poi penalizzata. Argento all’olandese Yara Van Kerkhof, bronzo alla canadese Kim Boutin. Si tratta della seconda medaglia per l’Italia dopo il bronzo di Dominik Windisch.

Classe 1990 di Sondrio, Arianna Fontana con la medaglia d’oro di oggi ha portato il proprio palmares olimpico a 1 oro, 1 argento e 4 bronzi. Arianna è stata la più giovane italiana ad aver vinto una medaglia ai Giochi Olimpici Invernali a Torino 2006 (dove la portabandiera fu Carolina Kostner). Quando salì sul podio piemontese per ricevere il bronzo conquistato con la staffetta azzurra, aveva solo 15 anni e 314 giorni. E per questo record è stata insignita del titolo di Cavaliere. Il giorno della cerimonia di apertura di PyeongChang 2018 è diventata anche la seconda atleta della Federazione Italiana Sport del Ghiaccio a portare il tricolore.

In Corea del Sud era considerata tra le favorite per l’oro e ha confermato le indicazioni della vigilia. Sposata con il pattinatore e allenatore italoamericano Anthony LoBello, che oggi ha festeggiato e pianto con lei, si divide tra l’Italia, Valtellina e Courmayeur, e la Florida anche se in futuro, quando non sarà più un’atleta, pensa di trasferirsi definitivamente negli States, dove la sua passione è «andare al mare e in barca con mio marito». Amante del rap e del punk, è cresciuta inseguendo il fratello a bordo di un triciclo e ha ammesso «di avere sempre avuto un carattere un po’ ribelle».

La Fontana è attiva su Instagram, dove racconta come si prepara e mostra i suoi tatuaggi (ne ha uno, maori, sulla schiena), e ha oltre 8000 followers. Ha anche un profilo Facebook ufficiale. Quella in Corea del Sud è la sua quarta Olimpiade ed è sempre finita sul podio: dopo la staffetta a Torino, è stata bronzo a Vancouver 2010 nei 500 m. e ha conquistato tre medaglie a Sochi 2014, ovvero un argento nei 500, bronzo nei 1500 e nella staffetta.

A quattro anni ha calzato il suo primo paio di pattini, a rotelle e poi è passata al ghiaccio. Nel suo palmares ci sono anche 14 medaglie mondiali (1 oro, 6 argenti e 7 bronzi) e una Coppa del Mondo. Ben 24 i titoli europei conquistati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA