Venerdì 01 Novembre 2013

Sfida tra i fornelli

Brescia batte Bormio

I protagonisti della sfida tra i vincitori del concorso alimentare
(Foto by foto lab)

Una sfida tra due grandi non poteva che essere all’ultimo...ingrediente segreto delle pietanze.

Davvero una bella occasione di incontro e di confronto quella svoltasi mercoledì all’alberghiero di Bormio, iniziativa con protagonisti alunni e docenti dell’istituto professionale della Magnifica Terra e i loro compagni dell’istituto “Canossa” di Brescia.

Entrambe le scuole nel maggio scorso si erano classificate al primo posto nella seconda edizione del concorso agroalimentare promosso rispettivamente da Confindustria Sondrio e Brescia.

Mercoledì il gemellaggio, la sfida nell’ambito della due giorni dei bresciani in Alta Valle. A spuntarla, per qualche tocco particolare in più, sono stati gli alunni del “Canossa” di Brescia. A testimonianza del detto “nemo profeta in patria”, occorre ricordare che nel novembre dello scorso anno fu l’istituto professionale di Chiavenna a vincere a Brescia: il contrario di quanto accaduto ieri a Bormio.

«Sono molto soddisfatta – ha commentato il dirigente scolastico dell’alberghiero Pinuccia Tognoli Lazzeri –. Sono stati giorni intensi: c’è stato un ottimo confronto e abbiamo imparato molto. Tutti gli studenti sono stati bravissimi; un plauso va anche ai docenti che si sono sentiti davvero molto coinvolti da quest’iniziativa».

Presidente di giuria Stefano Masanti, chef stellato del ristorante “Il Cantinone” di Madesimo.

Le premiazioni si sono svolte ieri alle 16 nella suggestiva location della stua granda di Palazzo De Simoni.

Al momento ufficiale era presente anche il presidente di Confindustria Sondrio Cristina Galbusera, che ha rimarcato come l’obiettivo dell’iniziativa – ovvero quello di puntare sulle eccellenze del territorio - sia stato raggiunto in pieno.

Presenti anche i sindaci di Bormio Giuseppe Occhi e di Valdisotto Alessandro Pedrini, operatori e forze dell’ordine. È stata una sfida di qualità, quindi, un motivo di grande soddisfazione per entrambi gli istituti. «Ora siamo pronti - ha concluso Tognoli – a fare nuovamente la nostra parte per la terza edizione del concorso agroalimentare».

© riproduzione riservata