Sentiero Valtellina, tempi più corti  per completarlo
Il Sentiero con la bella stagione è uno dei percorsi all’aria aperta più frequentati in Bassa Valle

Sentiero Valtellina, tempi più corti

per completarlo

Morbegno, via libera alla variante del Prg per realizzare il tratto in corrispondenza di Desco atteso da diverso tempo.

Si accorciano i tempi per il completamento del Sentiero Valtellina in Bassa Valle: il Comune di Morbegno dà il via libera alla variante del Prg, passaggio burocratico indispensabile per la realizzazione del tratto mancante in corrispondenza dell’abitato di Desco. Con la bella stagione è uno dei percorsi all’aria aperta più frequentati in Bassa Valle. Si tratta del Sentiero Valtellina sfruttato da ciclisti e da chi si sposta a piedi. Il Sentiero però si interrompe bruscamente all’altezza del viadotto del Tartano. È l’annosa strozzatura con la quale devono fare i conti pedoni e soprattutto ciclisti che fra Ardenno, Talamona e Morbegno devo spostarsi temporaneamente sulla statale 38 con rischi e pericoli conseguenti di convivenza con le auto su un tratto trafficato.

La Comunità montana di Morbegno ha approvato il progetto di fattibilità tecnica ed economica del prolungamento del Sentiero Valtellina nel punto in cui oggi la ciclabile si interrompe. «A noi tocca intervenire nell’iter per inserire nel Pgt questo progetto che corre sotto l’abitato di Desco - spiega l’assessore comunale ai Lavori pubblici Massimo Santi -, per questo è stato pubblicato l’ avviso di avvio della procedura per la redazione di una variante al Piano di governo del territorio (Piano delle regole e piano dei servizi) per la modifica e integrazione del tracciato della pista ciclo-pedonale nella frazione di Desco. Ora c’è il tempo dei suggerimenti e proposte, da inoltrare al protocollo generale entro 30 giorni, prima di partire con i tempi degli appalti».

Intanto in questi giorni la Cm proprio sul Sentiero ha messo a bilancio 90mila euro per interventi di sistemazione e completamento. Dopo aver raccolto le segnalazioni dei Comuni ed effettuato le verifiche, sono stati recuperati i fondi necessari e incaricato un tecnico.

Con 90mila euro si realizza un intervento di sistemazione e di completamento del Sentiero per renderlo funzionale e sicuro. Gli interventi, dieci in totale, da un minimo di poche centinaia di euro a un massimo di circa 25mila euro, riguarderanno diversi tratti del percorso ciclopedonale. Tra i lavori più significativi figura il rifacimento del tratto di 450 metri a monte del tombotto di attraversamento della strada provinciale numero 4 a Delebio, con la rimozione di una fascia di pista intaccata dalla vegetazione, il riposizionamento in quota e l’asfaltatura. Anche a Cosio vicino al canale di scarico dell’Enel, si procederà con il rifacimento completo di un tratto di pista di circa 300 metri dissestato dalle radici.


© RIPRODUZIONE RISERVATA