Sentiero Valtellina: è stata danneggiata una delle otto statue
La testa rovinata dai vandali

Sentiero Valtellina: è stata danneggiata una delle otto statue

È stata decapitatala testa della lumaca realizzata sopra ad un fungo

Le hanno rotto testa e corna: mani ignote hanno decapitato la lumachina che faceva bella mostra di sé su un mega-porcino, una delle otto sculture di legno, con cui la Comunità montana di Sondrio ha pensato di abbellire il Sentiero Valtellina, ancora una volta preso di mira di vandali. Non è la prima volta che si verificano raid sulla pista ciclo-pedonale, per lo più ai danni delle aree di sosta, e questa volta la vittima prescelta è stata la scultura, che si trova in un’area sul territorio comunale di Cedrasco, dove è stata installata non più tardi di un mese fa.«Che dire: dispiace. E non poco, anche perché non si riesce a far capire, che queste statue, come tutte le strutture che sono sul Sentiero Valtellina, sono patrimonio di tutti, della collettività» è il commento di Cinzia Leusciatt, responsabile dell’area Agricoltura della Comunità montana che stigmatizza l’accaduto. «C’è chi sostiene che bisognerebbe installare delle videocamere, ma non è semplice monitorare un territorio così ampio – 80 chilometri il tratto di pista che attraversa la provincia di Sondrio -, tanto meno impensabile investire migliaia di euro per un occhio elettronico».


© RIPRODUZIONE RISERVATA